Calciomercato Roma che si infiamma. Dopo l’acquisto di Salah, Sabatini si è diretto verso un vecchio pallino della Juventus, ovvero il brasiliano Gerson del Fluminense.

Secondo quanto riporta il sito brasiliano Globoesporte, la società giallorossa ha messo sul piatto 14,7 milioni di euro per avere il 18enne, considerato uno dei talenti più promettenti del calcio mondiale.

Oltre ai 15 milioni di euro, la Roma avrebbe proposto anche svariati bonus. Una offerta che il club brasiliano ha giudicato molto interessante.

Il Fluminense, infatti, ha già avvisato il club che, sborsando 4 milioni di euro, ha già ottenuto un diritto di prelazione valido fino a gennaio 2016: il Barcellona.

Il club blaugrana, però, avrebbe chiesto tempo per decidere su un eventuale rilancio.

A favorire la Roma potrebbe essere il nuovo acquisto del Fluminense, Ronaldinho. Da un lato, l’acquisto dell’ex Milan pone il club brasiliano nell’esigenza di far cassa, da un altro, lo stesso calciatore troverebbe meno spazio.

“Una condizione che può spingere Gerson ad accettare subito un altro club, senza aspettare il Barcellona, a cui si è già promesso”, le parole del sito sudamericano.

D’altronde, è stato lo stesso presidente del Fluminense, Peter Siemsen, a dichiarare che il club è disposto ad ascoltare qualsiasi interlocutore interessato “ai nostri gioielli”.

Gérson Santos da Silva, semplicemente noto come Gérson, è nato a Belford Roxo il 20 maggio 1997. Appena 18 anni, ha sin qui collezionato 26 presenze nel club in cui è cresciuto (il Fluminense), che sono bastate per porlo all’attenzione mondiale. Gerson è prevalentemente un esterno destro, ma può giocare un po’ in tutti i ruoli del centrocampo. Fa parte anche della nazionale under 20 del Brasile.