Nonostante un ricco rinnovo di contratto fino al 30 giugno del 2018 e l’inserimento di una clausola rescissoria da 35 milioni di euro, il nome del difensore del Napoli Juan Camilo Zuniga (foto by InfoPhoto) resta vivo in ottica Barcellona. La clausola non sarebbe altro che uno stratagemma per alzare la valutazione del 27enne esterno colombiano e permettere uno scambio alla pari col centrocampista del Barcellona, Javier Mascherano.

Oggi l’agente del giocatore, Riccardo Calleri, ospite a Radio Crc non si è sbilanciato: “Il rinnovo del contratto di Zuniga è stata una trattativa particolare – le sue parole - è stato un contratto in linea al valore di un giocatore internazionale. Il mio assistito è felice di essere rimasto a Napoli, ma è ovvio che alla scadenza di un contratto ci sia l’interesse di club internazionali. Nel calcio le trattative vanno così ma alla fine tutto si è risolto per il meglio. Zuniga ha sempre manifestato il suo legame particolare con Napoli, è sintomatico che sua figlia sia nata in questa città”. Sarà, ma a molti questo è sembrato uno stratagemma di Aurelio De Laurentiis, sempre più volpe in sede di calciomercato, per cedere Zuniga al Barcellona e non alla Juventus.