Dopo l’ufficialità di Maurizio Sarri e del nuovo playmaker, Mirko Valdifiori, entrambi provenienti dall’Empoli, il calciomercato Napoli si arricchisce di una nuova voce alla casella “arrivi”; o, in questo caso particolare, “ritorni”: Pepe Reina è ormai pronto a tornare a vestire azzurro. L’estremo difensore spagnolo, che aveva già trascorso a Napoli una stagione, la prima di Benitez, prima di finire a Monaco a far la riserva all’immenso Manuel Neuer, è stato infatti ufficializzato dal presidente De Laurentiis nel corso della conferenza stampa di questa mattina: “Martedì vedrò Reina a Roma, sarà lì per le visite mediche“. Reina metterà la firma su un contratto triennale: rinuncerà a qualche soldo rispetto al suo periodo bavarese, certo, ma giocherà molto di più di quanto non abbia fatto con Guardiola (solo tre presenze in Bundesliga), cosa che per un portiere di 32 anni conta evidentemente molto di più.

Non si ferma qui, ovviamente, la campagna rafforzamento azzurra. Il prossimo colpo potrebbe essere Riccardo Saponara, altro empolese: De Laurentiis avrebbe già concordato di spendere i 15 milioni di euro richiesti dal club toscano per il fantasista ex Milan (a cui spetta, peraltro, il 30% del denaro ricavato dalla sua cessione). In effetti, nel 4-3-1-2 di Sarri serve il vertice alto del rombo e molto meno gli esterni tanto cari a Benitez: ecco perché è fortemente in discussione il terzetto Insigne-Mertens-Callejon. Lo spagnolo, in particolare, è il pezzo pregiato che il Napoli spera di riuscire a monetizzare: l’Atletico Madrid è sempre interessato e la nuova liquidità a disposizione dei colchoneros potrebbe convincerli a investire i 20-22 milioni desiderati dal Napoli. Queste cessioni, peraltro, consentirebbero al Napoli di poter centrare il vero pesce grosso di questa sessione di mercato: trattenere Gonzalo Higuain. Il centravanti argentino non è esattamente entusiasta di rinunciare alla Champions League per il secondo anno di fila, né della partenza di Rafa Benitez; ha ricevuto almeno un paio di richieste importanti (Arsenal e Manchester City) e fosse per lui partirebbe domattina. Starebbe a lui, comunque, forzare pubblicamente la mano. In caso di sua partenza, il Napoli avrebbe già pronta la contromossa: Ciro Immobile, in uscita da Dortmund.