Prosegue senza sosta la corsa contro il tempo. Il mercato in entrata del Napoli resta ancorato ai soli due acquisti di Michu e Koulibaly, permane invece quello in uscita.

Se nel reparto offensivo non sembrano esserci particolari mancanze, dopo aver spazzato via in modo completo e definitivo ogni chiacchiericcio su Gonzalo Higuain ed aver inserito la new entry spagnola ex Swansea, continuano  ad evidenziarsi problemi nei restanti due comparti: centrocampo e difesa.

Dopo il trasferimento di Behrami all’Amburgo, spazio in mediana a Marouane Fellaini. Una trattativa, quella per avere tra le proprie fila il centrocampista dello United, che si sta rivelando più complicata del previsto a causa delle rigide pretese del club partenopeo: prestito con parte dell’ingaggio al calciatore versata dalla società inglese. Il belga ha giocato ancora una volta in campionato con la sua squadra, sotto la direzione del tecnico Van Gaal, e proprio quest’ultimo ha dichiarato di non aver preso ancora una decisione riguardo la sua cessione.

L’affare resta aperto ma il tempo stringe, per cui il Napoli prosegue nel monitoraggio dell’olandese De Guzman: il Villareal vuole per lui 10 milioni, ma se De Laurentiis decidesse di acquistarlo a titolo definitivo potrebbe divenire  fattibile una diminuzione del prezzo.

In difesa, invece, dopo il passaggio di Federico Fernandez allo Swansea , resta abbastanza calda la pista che porta al greco Manolas. O meglio “restava”, in quanto le ultime indiscrezioni vedono il giocatore dell’Olympiakos ad un passo dall’Arsenal.

Wenger, alla ricerca di un difensore centrale, sarebbe stato accontentato a suon di milioni, battendo la concorrenza di varie società italiane, tra le quali il Napoli.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)