Se parliamo di Napoli, stiamo parlando di una situazione in continuo divenire poiché l’addio di Rafa Benitez lasciando il club orfano di un allenatore ha costretto il patron Aurelio De Laurentiis a prendere una direzione dalla quale dipenderanno precise scelte di mercato. Questa “direttrice madre” (chiamiamola così) si chiama Maurizio Sarri, che è il primo nome sulla lista del presidente partenopeo. Oddio, primo nome neppure vero visto che De Laurentiis dopo un primo importante contatto con Sarri nel quale si era no già gettate le basi a livello contrattuale e per il nuovo Napoli ha pensato bene (?) di sondare Vincenzo Montella, fresco di esonero dalla Fiorentina, ma l’esito negativo del sondaggio ha fatto tornare DeLa sui suoi passi e venerdì 12 giugno dovrebbe esserci la firma dell’ormai ex allenatore dell’Empoli. Per lui si parla di un contratto annuale con opzione di rinnovo a 1 milione di euro a stagione più bonus. Sarri porta con sé il vice Calzona, il preparatore atletico Sinatti e il collaboratori Martusciello e Bonomi.

Già individuati gli “empolesi” da opzionare per il nuovo Napoli. Si tratta in primis del pupillo di Sarri Mirko Valdifiori, e in questo senso il Napoli ha già superato la concorrenza del Torino. È bastato che il futuro nuovo allenatore del Napoli parlasse col ds dell’Empoli Carli. Per la difesa ci sarebbero accordi anche per Tonelli e Hysaj. Probabile l’incursione anche per Saponara che l’Empoli riscatterà dal Milan a fine giugno a 4 milioni e per il quale c’è il forte interessamento di Roma e Lazio.

Reina torna in azzurro visto che al Bayern Monaco non si è adattato a fare il secondo portiere. Firma attesa per la settimana prossima. Il colpo più clamoroso per ora è il centrocampista dell’Udinese Allan per il quale è stato trovato un accordo a 15 milioni (abbassate dunque le pretese dell’udinese che ne chiedeva 18) superando la concorrenza di Juventus e Inter. Per l’attacco invece si sta valutando l’acquisto di Jerry Mbakogu, protagonista della promozione in Serie A del Carpi, valutato 8 milioni di euro. Un affare che potrebbe concretizzarsi a breve termine dopo la partenza di Duvan Zapata.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, “congelata” la situazione di Higuain che è un capitolo davvero a parte, l’attaccante colombiano Zapata, per l’appunto, è pronto a lasciare Napoli per accasarsi al Torino, club nel quale troverebbe decisamente più spazio e considerazione. Il Torino dovrebbe riscattare anche El Kaddouri, visto che è stato trovato l’accordo a 4,7 milioni di euro. Probabile futuro lontano da Napoli anche per l’esterno d’attacco José Maria Callejon che potrebbe non rientrare nei piani di Sarri. Lo scorso anno De Laurentiis rifiutò un’offerta di 22 milioni di euro da parte dell’Atletico Madrid, ora Simeone è tornato a farsi vivo e la cifra potrebbe questa volta solleticare l’interesse del numero uno del Napoli. Più complessa invece la situazione di Edu Vargas che, infortunato, non parteciperà alla Copa America con il suo Cile e non verrà riscattato dal QPR e per ora non ci sono acquirenti all’orizzonte.