Con l’acquisto di Kalidou Koulibaly è partito di fatto il mercato del Napoli.

Si è cercato di scandagliare un po’ il percorso professionale del giovane difensore francese ex Genk, ma non si conosceva un dato che sa di retroscena.

Secondo il Corriere dello Sport il calciatore, arrivato ieri a Castel Volturno per firmare un quinquennale da circa 800.000 euro a stagione, era già nel mirino del club partenopeo a gennaio, dopo averlo studiato nei minimi particolari e aver ricevuto l’ok di Benitez.

In quel momento, però, servivano l’esperienza e la duttilità di Henrique oltre a Ghoulam e Jorginho, per cui si rimandò l’operazione.

Addirittura sembra che il d.s Bigon lo avesse bloccato e che il Barcellona circa una decina di giorni fa si sia fatto vivo col Genk per capire se potesse esserci la possibilità di inserirsi nella trattativa tra la società che ne deteneva il cartellino e il club di De Laurentiis.

Il difensore a detta degli esperti non è una scommessa, tuttavia non sono state ancora accantonate le piste che portano a Thomas Vermaelen dell’Arsenal e Daniel Agger del Liverpool.

Quanto a Domenico Criscito, secondo le dichiarazioni da lui rilasciate a Radio Crc sarebbe stato cercato dagli azzurri a gennaio ma lo Zenit avrebbe chiesto troppo per la sua cessione.

Novità importanti arrivano in altri reparti.

Secondo il Mattino, il presidente della squadra partenopea si sarebbe ammorbidito nei confronti della volontà di Rafa Benitez di portare Javier Mascherano alle falde del Vesuvio.

Il centrocampista argentino, che chiede un triennale e percepisce un ingaggio di oltre 5 mln, non accetta il ruolo secondario datogli dal tecnico Luis Enrique e il Barcellona potrebbe cederlo per meno di 12 mln di euro.

Attualmente il suo nome è quello intorno al quale gira tutto il mercato del Napoli, anche perché eventuali alternative non vengono ancora prese in considerazione.

Tra i pali procede bene il recupero di Rafael Cabral.

Secondo quanto dichiarato dal suo agente Cristiano Miller ai microfoni di Radio Kiss Kiss, il portiere, reduce da un infortunio, sta lavorando per tornare il prima possibile a disposizione del mister.

Situazione in stand-by invece per Pepe Reina, anche se l’ingaggio di Ter Stegen ad opera del Barcellona costringerebbe il portiere spagnolo a fare da secondo aprendo quindi spiragli per una possibile permanenza a Napoli.

(foto by Infophoto)