Giunto il pareggio contro il Pescara, al Napoli freme colmare alcune lacune mostrate nella prima di campionato al cospetto degli abruzzesi.

FISSATE LE VISITE MEDICHE

Un imperativo non perdere terreno rispetto alle altre big della massima serie. Il Ds Giuntoli è ad un passo da un doppio colpo. Chiusa la trattativa per Amadou Diawara dal Bologna, il giocatore sosterrà oggi pomeriggio le visite mediche a Castel Volturno. Al club felsineo 15 milioni di euro, suddivisi in 4 rate. Al giocatore un quinquennale da 800mila euro a stagione più bonus. I partenopei sono pertanto riusciti a risolvere l’ultimo nodo, relativo alla commissione per l’entourage del calciatore, convincendo Diawara a sposare la causa azzurra, lui che in un primo momento aveva scelto il Milan.

TENTAZIONE CACERES

Altro prossimo annuncio quello del centrocampista Marko Rog, che arriverà una volta disputato il ritorno del preliminare di Champions con la sua Dinamo Zagabria. Giovedì o venerdì avverranno le visite mediche con conseguente firma sul contratto. Ai croati 14 milioni di euro. La volontà è rinforzare pure il reparto arretrato. Nikola Maksimovic riscuote ancora parecchie simpatie e col Torino rimane in ballo la trattativa. Ultima offerta di 25 milioni di euro, resta viva la possibilità d’inserire come contropartite nell’operazione Valdifiori e Sepe. I granata tuttavia resistono in cerca di altri corteggiatori e il Napoli inizia dunque a valutare il possibile ingaggio del duttile Caceres, attualmente svincolato.

TEMA BOMBER

Sebbene non rappresenti una priorità, De Laurentiis potrebbe tentare l’assalto decisivo a Zaza nel caso si presentasse l’occasione, il che scontenterebbe Gabbiadini, magari lasciato libero di partire. In uscita De Guzman (prestito al Chievo), Grassi (Sampdoria o Pescara sempre in prestito) e forse El Kaddouri. Mentre Spezia e Ternana premono sui giovani Dumitru e Roberto Insigne per il prestito, Lopez è praticamente un calciatore del Betis.