Dopo l’infortunio di Lorenzo Insigne, il Napoli si è subito lanciato ad una disperata ricerca di un sostituto che possa rendere come lo scugnizzo napoletano e che possa soprattutto integrarsi perfettamente nel modulo di gioco dell’allenatore spagnolo, sia dal punto di vista tecnico sia da un punto di vista prettamente tattico.

I continui acciacchi di Zuniga, l’imminente coppa d’Africa che dovrà affrontare Ghoulam con la sua Algeria e l’infortunio che terrà lontano dai campi Insigne, per almeno quattro mesi, hanno smosso la dirigenza napoletana, costringendola a guardarsi attorno e ritornare sul mercato. Il giocatore di cui ha bisogno Rafa Benitez, tornato dalla pausa Nazionale, è un esterno sinistro, capace di cavalcare tutta la fascia, sia in fase offensiva sia in fase difensiva, duttile e bravo tecnicamente, oltre che intelligente tatticamente, tutti questi requisiti hanno portato ad un solo nome, Ivan Perisic. Alla dirigenza piace anche Vela, il calciatore classe 1989, messicano, in forza al Real Sociedad, è però troppo offensivo per il profilo cercato in questo momento dal Napoli.

Il giocatore croato, che ha messo in difficoltà gli azzurri nella partita di qualificazione per i prossimi Europei, è il primo candidato per sostituire Lorenzo Insigne e per far compagnia a sinistra al belga Mertens. Il giocatore del Wolsburg, ha già espresso la sua disponibilità nel vestire la maglia del Napoli e di trasferisti in azzurro già dalla finestra di mercato che si aprirà a gennaio. Ovviamente la squadra tedesca non regalerà di certo il giocatore, ex Dortmund, e per l’esterno sinistro chiede almeno 12 milioni di euro, non una cifra da poco se consideriamo che sarebbe un “sostituto”. La squadra di De Laurentis è molto ambiziosa, sia in campionato che in europa e un rinforzo come quello croato sarebbe solo un acquisto positivo. Le prossime settimane saranno fondamentali per capire se la squadra partenopea abbia intenzione di fare questo tipo di investimento.