Il calciomercato del Napoli segna il primo botto. È infatti ufficiale l’acquisto di Leonardo Pavoletti, annunciato con il tweet di Aurelio De Laurentiis. Il club azzurro ha pagato al Genoa 18 milioni di euro, mentre l’attaccante, che ha scelto il numero 32, ha firmato un contratto fino al 2021.

Pavoletti potrebbe non essere l’unico acquisto. A breve si attende l’ufficialità dell’acquisto di un giovanissimo attaccante esterno, il classe ’98 Leandrinho.

Il brasiliano è stato prelevato dal Ponte Preta per mezzo milione di euro. Si tratta di una operazione fortemente voluta da Giuntoli, che è riuscito a strappare il talento ad una folta concorrenza che comprendeva, fra gli altri, anche il Manchester City.

Il Napoli ha necessità di ringiovanire le ali d’attacco. Sia Mertens (in questo periodo in prestito peraltro con ottimi risultati al centro dell’attacco) che Callejon sono classe ’87 e viaggiano verso la trentina.

Per questo il diesse partenopeo sta vagliando numerosi nomi per quel settore. Tra i più gettonati c’è il classe ’95 tedesco Serge Gnabry. Il Werder Brema vuole 8 milioni di euro, ma l’operazione difficilmente potrà concludersi a gennaio: Giuntoli punta a prenderlo per l’estate, ma dovrà guardarsi dal Bayern Monaco.

Il club azzurro è anche riuscito a strappare una opzione per il giamaicano classe ’97 Leon Bailey, claciatore in forza ai belgi del Genk.

Intanto, Gabbiadini, che ieri si è fermato in allenamento per un piccolo problema ed è ufficialmente in dubbio pe lagara con la Sampdoria, è sempre in attesa di una destinazione. In fase di stallo i rinnovi di Insigne e Ghoulam.