Mentre continua la sua preparazione in vista dell’appuntamento di Coppa Italia contro l’Atalanta, in programma mercoledì alle ore 21,00, il Napoli prosegue nella ricerca di validi rinforzi che possano fornire alla squadra il supporto che merita. Se nel reparto offensivo continuano a segnare tutti, compreso il piccolo Lorenzo Insigne che, nella gara con il Verona (per la cronaca della partita clicca qui), è riuscito a colmare il suo digiuno di goal mettendo a segno una rete importante per la compagine partenopea, il centrocampo e il comparto difensivo rappresentano ancora un tallone d’Achille.

Sistemata la vicenda ‘Behrami’ (per ulteriori approfondimenti clicca qui), che ha visto lo svilupparsi di una intesa tra le parti e l’esclusione (almeno per il momento) di un intervento per il centrocampista, con buona pace della società, permane ancora la soap opera ‘Gonalons’ (qui i dettagli) che però, in questi ultimi giorni, resta aperta ma in stand-by.

De Laurentiis è ancora irritato dal rifiuto improvviso e non previsto di Aulas, presidente del Lione, col quale la cessione del giocatore sembrava cosa fatta. La situazione si è portata troppo per le lunghe e ancora tuttora tengono banco dichiarazioni lasciate e rilasciate dalle parti in causa. Parla l’agente del giocatore. Parla lo stesso giocatore. Non parlano più, invece, i due presidenti. Difficile quindi una ripresa dei giochi, almeno per il momento.

Il nome caldo è quello di Jorginho (foto by Infophoto), poco muscolare ma dal piede buono. Il centrocampista del Verona piace, ed è stata trovata un’intesa di massima tra i due club. L’accordo potrebbe essere sancito sulla base di 12 milioni di euro, ma il Napoli potrebbe anche pagare di più. Dubbi anche sulla comproprietà in quanto potrebbe essere decisa una formula differente. Si vedrà in settimana.

Il lungo stop previsto per Behrami deve però portare necessariamente ad un doppio acquisto. Si fa quindi il nome di M’Vila del Rubin Kazan, per il quale il club partenopeo avrebbe proposto il prestito con diritto di riscatto ma che avrebbe trovato l’opposizione della società russa. Il Rubin vuole cedere l’intero cartellino del giocatore, Bigon non sembra arrendersi ed è previsto un altro appuntamento.

Sul fronte ‘difensivo’, invece, il sito brasiliano Globo Esporte lancia una clamorosa indiscrezione secondo cui il difensore Paolo Cannavaro sarebbe stato offerto alla Fluminense, che starebbe valutando la fattibilità dell’operazione. I dubbi della società di Rio de Janeiro riguarderebbero l’età del giocatore e l’ingaggio piuttosto oneroso. Indiscrezione che sembra trovare conferma nelle parole di Gaetano Fedele, procuratore del difensore centrale partenopeo, rilasciate quest’oggi a Radio Crc: “Abbiamo una serie di collaboratori in giro e ci hanno parlato dell’interesse di club brasiliani per Paolo. Questo ci fa piacere ma i discorsi sono solo iniziali. Bisogna verificare cosa accadrà col Napoli”.

A cura di Maria Grazia De Chiara