Il Napoli prepara il match di Coppa Italia che lo vedrà protagonista al San Paolo contro l’Atalanta nella serata di domani, alle ore 21,00. Questa mattina i partenopei si sono allenati al Centro Tecnico di Castel Volturno. La squadra ha svolto riscaldamento con il pallone ed una lunga seduta tecnica. L’allenamento ha comportato anche esercitazioni sulla base di schemi attacco contro difesa e si è chiuso con esercitazioni cross e tiri in porta.

Reina è rientrato in gruppo. Differenziato per Cannavaro e per Zuniga (dunque, si è rivisto il colombiano).

Intanto il club di De Laurentiis continua a mantenere un occhio vigile sul mercato (qui alcuni approfondimenti leggi qui).

La manovra di avvicinamento a Jorge Luiz Frello, meglio conosciuto come Jorginho, è sempre più forte e, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, sembra ad un passo dal dare i frutti sperati. L’accordo sembra essere sempre più vicino, con il Napoli che pagherebbe al Verona, club cui attualmente è il giocatore, 5,5 milioni di euro per la comproprietà. L’incontro di domenica scorsa tra i due ds Bigon e Sogliano è stato positivo e presto si ritroveranno a Milano per mettere a posto gli ultimi dettagli. Probabile contratto di cinque anni per il centrocampista, con un ingaggio ancora da definire ma sicuramente legato ad altri bonus.

Jorginho non dovrebbe essere il solo a dare supporto al centrocampo dei partenopei. Con il lungo stop di Behrami (per approfondimenti sulle condizioni fisiche dell’ex viola leggi qui) ed un Radosevic ancora un po’ inesperto, è necessario un doppio acquisto, per cui si sonda il terreno anche su altre “pedine”. Intensi i contatti per M’Vila del Rubin Kazan, con il Napoli che vorrebbe prenderlo in prestito e il club russo che vorrebbe alta moneta sonante. In alternativa il nome nuovo è Capoue (foto by Infophoto) del Tottenham, grande fisico e molto bravo in fase difensiva, per il quale il Napoli avrebbe presentato un’offerta di 9 milioni di euro. Per Song (ne avevamo già parlato qui), invece, il quotidiano Il Mattino riporta l’ipotesi di Juan Camilo Zuniga in contropartita per avere il giocatore in maglia azzurra. Operazione tuttavia difficile da attuarsi, soprattutto perché l’attenzione è più spostata sulla situazione di Mascherano.

Se il centrocampo resta una priorità, non si tralascia di certo il reparto difensivo. Bigon starebbe valutando varie opzioni, ma rimangono tutte legate al futuro di Paolo Cannavaro. Il difensore centrale al momento sembra non avere mercato in serie A e la “possibilità” brasiliana con la Fluminense non eccita molto il giocatore, che preferirebbe restare in Italia.

A cura di Maria Grazia De Chiara