Terminato il ritiro estivo a Dimaro, il Napoli riparte da Castel Volturno. I partenopei riprenderanno gli allenamenti nel pomeriggio di domani in vista del debutto stagionale al San Paolo, in amichevole con il Salonicco il prossimo due agosto, e delle amichevoli con il Barcellona e il Paris Saint Germain, in programma rispettivamente il 6 e l’11 agosto.

Per quanto riguarda i preliminari di Champions League, invece,  si sono giocate le gare di andata del terzo turno tra le possibili sfidanti degli azzurri. I campani affronteranno una delle vincenti delle seguenti sfide: Dnipro-Copenaghen, Feyenoord-Besiktas, Grasshoppers-Lille, Standard Liegi-Panathinaikos  e  Ael Limassol-Zenit.

Nel caso in cui passasse lo Zenit, diverrebbe anch’esso testa di serie e quindi non accoppiabile con il Napoli, per cui i partenopei si troverebbero gli uomini dell’Atletico Bilbao al suo posto.

In virtù di tali e impegnativi appuntamenti, Aurelio De Laurentiis continua a sondare il mercato per validi acquisti atti a rinforzare la rosa. Con la venuta di Koulibaly e Michu resta il centrocampo uno dei reparti più scoperti.

Il patron aveva dichiarato che senza operazioni in uscita sarebbe stato più difficile provvedere a quelle in entrata. Sembra però che questo problema cominci a trovare una soluzione.

Sky ha riportato da pochissimo la notizia che vedrebbe il saluto di Behrami al Napoli e all’Italia. Il club partenopeo avrebbe trovato l’accordo con l’Amburgo e nella mattina di domani il calciatore dovrebbe svolgere le visite mediche in attesa dei contratti che verrebbero firmati nel pomeriggio. Al Napoli andrebbero circa 4-5 milioni di euro.

Un centrocampista per un centrocampista, perché il trasferimento dello svizzero in Bundesliga potrebbe  infiammare di colpo la pista che si è aperta da alcuni giorni e che porterebbe al nome di Marouane Fellaini, compagno in Nazionale di Dries Mertens. Pista tutt’altro che facile questa, a causa delle pretese del Manchester United non condivise dalla società partenopea: il club inglese vorrebbe cedere il belga a titolo definitivo o in prestito con diritto di riscatto, ma anche in quest’ultimo caso l’ingaggio (quasi 4 milioni di euro) dovrebbe essere totalmente a carico della squadra cui entrerebbe a far parte.

Intanto, l’attaccante Josè Maria Callejon ha rilasciato dichiarazioni importanti sul suo percorso in maglia azzurra. Lo ha fatto ai microfoni del quotidiano spagnolo Marca.

«Dobbiamo pensare a passare il preliminare di Champions, il sogno è di poter un giorno giocarne la finale. Siamo ambiziosi e vogliamo far bene anche in Europa, anche se non sarà facile perché ci sono tante squadre forti. Il nostro sogno? E’ lo scudetto. Mi auguro di segnare più gol nella prossima stagione, ma dobbiamo anche cercare di non subire più tante reti come lo scorso anno. Non dobbiamo perdere punti, specialmente con le squadre piccole perché a fine stagione pesano. Il mio futuro? Mi trovo bene a Napoli e ci sto bene. L’allenatore e la società ripongono grande fiducia in me, grande stima. Io cercherò di ricambiare tutto questo impegnandomi al massimo. Benitez? Per me lo scorso anno è stato importante, e lui in questo mi ha aiutato molto».

Nessun caso, dunque, sull’episodio verificatosi nel corso della settimana tra lo spagnolo e l’allenatore.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)