Nikola Kalinic è ufficialmente un nuovo giocatore del Milan. Superate le visite mediche, l’attaccante croato ha firmato fino al 2021. Il club rossonero lo preleva dalla Fiorentina, in prestito oneroso con obbligo di riscatto per un totale di circa 25 milioni di euro.

Kalinic: “Sheva un idolo”

“Ho detto fin da subito che volevo giocare solo col Milan e sono molto felice di essere qui. Darò il massimo in campo. Obiettivi personali? Io gioco per la squadra, l’obiettivo è far vincere il Milan”, le prime parole di Kalinic. Vestirà la maglia numero 7: “Vedevo sempre giocare Andriy Shevchenko quando ero bambino: lui è un idolo. Da due mesi circa aspetto questo giorno: ora sono molto felice e molto contento, spero di fare bene. Ho detto, sin dal primo giorno che il Milan si è interessato a me, che volevo indossare solo questa maglia. Quanti gol farò? Per me è molto importante giocare per la squadra, non tanto i gol, e vincere tutti insieme”.

Il benvenuto di Mirabelli e Fassone

Mirabelli lo ha accolto con queste parole: “La sua trattativa è durata un po’ di mesi, ma abbiamo apprezzato tantissimo come lui abbia voluto tantissimo questa maglia. Ora basta scherzare, metti la palla dove sai. Se no ti facciamo tornare indietro”. A margine della presentazione anche il commento di Marco Fassone: “Avevamo perso un po’ il ritmo nell’ultimo periodo. Con Nikola credo che completiamo la squadra. Siamo arrivati a 11 acquisti quest’anno e la sua è stata una storia lunga e difficile. Ma se siamo qui a poterla raccontare è perché lui ha voluto così fortemente diventare rossonero. Ha un amore sconfinato e storico per la nostra maglia che ha permesso di sbloccare questa lunga contrattazione che io e Massimiliano abbiamo avuto con la Fiorentina. Lui è il giocatore che volevamo per esperienza e qualità. Abbiamo sempre parlato di mix e completiamo la spina dorsale che prevede anche Bonucci e Biglia. Nikola completa la rosa, finalmente ce l’abbiamo fatta e siamo contenti e orgogliosi che sia un nuovo giocatore del Milan”.