Il 3 marzo 2017 dovrebbe essere finalmente la data buona per il passaggio del Milan alla cordata cinese. Un passaggio di consegne dopo tanti travagli e già si pensano a quali saranno i botti di mercato estivi.

Tentazione Benzema

Nuovi flussi di soldi potranno rivoluzionare le gerarchie del massimo campionato italiano. Grandi nomi che sapranno far sognare il popolo rossonero, dopo anni di vacche magre. Secondo il quotidiano spagnolo As, i futuri padroni desiderano Karim Benzema, attaccante del Real Madrid, che a fine stagione dovrebbe lasciare la ‘Casa Blanca’. Altri grossi nomi tornerebbero nella Liga, su tutti Santi Cazorla, centrocampista dell’Arsenal che ha più volte dichiarato di voler tornare a casa.

Papabili firme

Per il reparto d’attacco verrà investita la maggior parte del budget, stimato fra i 120 e i 150 milioni di euro. Carlo Bacca è finito ai margini e nel caso l’assalto all’asso delle Merengues non dovesse andare in porto è già pronto il nome di Aubameyang. Per il gabonese, sotto contratto col Borussia Dortmund, si tratterebbe di un ritorno a Milano. E poi sul taccuino compaiono Alvaro Morata, Sergio Aguero del Manchester City, Alexis Sanchez e Lucas Perez dell’Arsenal. Anche se non è una prima punta il ‘Papu’ Gomez verrebbe poi accolto con favore da Vincenzo Montella.

Centrocampo e difesa, mistero Donnarumma

La coppia Fassone-Mirabelli tiene in considerazione pure gli altri settori. Stuzzica in quanto alla mediana Moussa Sissoko del Tottenham, così come il madridista Isco e l’orobico Kessié. Mateo Musacchio del Villareal e Rodrigo Caio del San Paolo candidati invece a rinforzare la difesa. Il 25 febbraio intanto compirà 18 anni ‘Gigio’ Donnarumma, su cui Mino Raiola ha già chiarito che, prima della firma sul nuovo contratto, sarà necessario conoscere la nuova dirigenza. Il 31 gennaio scorso, il procuratore ha dichiarato: “Qualcuno può criticare Donnarumma? Bene, ne prendiamo atto, se poi vogliono criticarlo per mandarlo via, che me lo dicano. Il contratto di Donnarumma? Giusto che sappia che tipo di Milan ci sarà, non credo di chiedere una cosa sbagliata o strana. Credo sia strano che qualcuno possa criticarlo. Con Galliani siamo sempre stati chiari, vogliamo sapere che Milan sarà”.