Suso-Milan: il rinnovo è imminente. Lo spagnolo ha raggiunto un accordo coi rossoneri ed a giorni sarà comunicata l’intesa.

Suso al Milan: i termini del rinnovo

Nel club rossonero l’ex centrocampista di Liverpool e Genoa avrà un ruolo determinante. Stimato da Montella, pure i vertici dirigenziali ne hanno un’ottima opinione. Non per niente mezza serie A era pronta a fare carte false pur di arrivare a lui. Eppure, non sarà abbastanza per convincerlo ad approdare in una nuova realtà. La lunga, ed estenuante trattativa, avrà lieto fine. Il 23enne di Cadice firmerà fino al 2022 e percepirà un compenso pari a 3 milioni di euro netti a stagione più bonus. Dopo Donnarumma un altro tormentone si sta dunque per risolvere.

Futuro nebuloso

Autore di prestazioni scintillanti durante la stagione passata, condita da sette gol e quattro assist, lo spagnolo sembrava ad un passo dall’addio. C’era infatti l’impressione che fosse poco lo spazio a disposizione col nuovo corso cinese. E i numerosi acquisti parevano ulteriore conferma di un declassamento. “Rinnovo? Dobbiamo parlare, ma per me è più importante la squadra e la chiamata in nazionale: è una settimana importante”, aveva detto il diretto interessato quest’estate. Frasi sibilline che tenevano una porta aperta alla partenza verso un’altra big della Serie A. Napoli, Inter e Roma hanno sondare il terreno con giocatore e  club, invano.

Stipendio triplicato

Sul piede di partenza, Suso ha conquistato spazio nelle prime gare stagionali. Duttilità, dinamicità e inventiva lo rendono un perno irrinunciabile della squadra. Solo questione di tempo prima che la dirigenza avanzasse un’offerta giudicata da Suso soddisfacente. Continua così il felice matrimonio: Suso resterà rossonero fino al 2022 e triplicherà l’attuale stipendio, che ammonta ad un milione all’anno.