Il calciomercato del Milan, sempre aperto specialmente quando si tratta di parametri zero, si arricchisce di un nuovo nome, quello di Andrej Kramaric. Il grande pubblico si è accorto di lui solo da poche settimane, grazie alle due reti messe a segno contro Malta e Azerbaigian nelle prime due gare ufficiali disputate con la maglia della nazionale croata, ma era già da tempo che gli osservatori di tutta Europa avevano puntato le antenne su questo talentuoso classe ’91, convinti dai 29 gol in 34 presenze realizzati con il Rijeka. E tra questi, ora, ci sono anche quelli del Milan.

L’interesse del club rossonero non è motivato esclusivamente dal fatto che Kramaric va in scadenza il prossimo giugno. Quel che piace di questo attaccante di 180 centimetri per 75 chilogrammi è la sua straordinaria versatilità: Kramaric è un destro naturale in grado di calciare perfettamente anche con il sinistro, è dotato di un’ottima tecnica di base, è rapido, resistente e soprattutto molto furbo dentro l’area di rigore. Non a caso, il commissario tecnico croato, Niko Kovac, lo ha paragonato al suo ex compagno e icona del calcio croato Davor Suker (che tuttavia non era certo rapido come il 23enne di Zagabria). Insomma, il genere di attaccante che Pippo Inzaghi non può che amare alla follia, soprattutto per ciò che riguarda la parte relativa alla lettura dell’azione. Se il Rijeka non riuscirà a convincere Kramaric a prolungare il suo contratto, il Milan potrebbe aver la strada spianata e piazzare il secondo colpo in prospettiva a zero euro, dopo quello praticamente già ufficiale di Suso dal Liverpool.