Tutto come previsto. Siamo entrati nel mese di agosto, l’ultimo prima della fine del mercato e come da programma si è accesso Adriano Galliani. L’ad rossonero nelle scorse settimane ha lavorato ad operazioni minori, ora è partito alla carica del grande obiettivo estivo. E questa mattina, prima di partire con il Milan per la tournée negli Stati Uniti, ha presentato un’offerta ufficiale alla Fiorentina per Adem Ljajic, che va in scadenza il prossimo giugno. Sette milioni di euro per averlo subito, per metterlo a disposizione di Allegri per il playoff di Champions, la risposta viola non è stata però confortante. Il fantasista serbo è valutato dodici milioni di euro, quasi il doppio di quanto offerto.

L’ha fatto intendere Andrea Della Valle, arrivato ieri nel ritiro di Moena, dove la Fiorentina sta preparando la nuova stagione: “Sette milioni? L’offerta è bassa. E il giocatore mi ha espresso la volontà di rimanere. Vediamo adesso cosa ci chiederà di ingaggio. Non si ripeterà un caso-Montolivo, deve capire che ci sono degli equilibri per gli stipendi. Se non accetta la nostra offerta, andrà sul mercato“. Ljajic per rinnovare vuole 1,8 milioni di euro netti all’anno, circa 700 mila in più di quanto offre la Fiorentina. Settimana prossima ci sarà un altro incontro tra il presidente esecutivo Cognigni e l’agente del giocatore Ramadani, ma la distanza resta. Il Milan può garantirgli lo stipendio che chiede, ora tocca a Ljajic prendere una decisione sul suo futuro.