Il calciomercato del Milan ruota ovviamente tutto attorno alla possibile cessione societaria, ma intanto iniziano a girare i primi nomi. In entrata, la voce forte è quella di Ciro Immobile: l’ex attaccante del Torino, oggi al Borussia Dortmund, ha voglia di tornare in Serie A e il suo procuratore ha già avuto modo di parlarne con Adriano Galliani.

Ma prima di lanciare dei colpi in entrata, il Milan dovrà pensare a sfoltire la rosa: a disposizione di Filippo Inzaghi ci sono fin troppi giocatori e, al termine di questa stagione, ci saranno anche i rientri dai prestiti di altri elementi.

Marco van Ginkel e Mattia Destro, i due giocatori a segno sabato sera contro la Roma, avranno un futuro lontano da Milano. Il centrocampista del Chelsea, che ha faticato molto nei suoi primi mesi al Milan anche a causa di due infortuni alla caviglia, rientrerà a Londra: l’unico modo per lasciarlo a Milano sarebbe che lo stesso forzi per una sua permanenza in rossonero con il Chelsea, ma si tratterebbe di un altro anno in prestito. Molto, ovviamente, dipenderà anche da chi sarà il tecnico del Milan.

E poi Mattia Destro: l’attaccante, arrivato in rossonero a gennaio, quest’anno ha segnato solo tre gol. Per il suo modo di giocare, il numero 9 del Milan ha bisogno di cross, proprio come è successo sabato sera contro la Roma. Dalle parti di via Aldo Rossi nessuno ha intenzione di pagare i 17 milioni richiesti dalla Roma per il riscatto del suo cartellino. L’unica possibilità per farlo rimanere a Milanello è quella di un nuovo prestito, ma sembra l’ultima prospettiva possibile per ora.