Adriano Galliani continua il pressing su Ancelotti. E’ tornato a Milano con un Nì da parte dell’ex tecnico del Real Madrid. “Lavorerò affinché quel 50 e 50 diventi un 100%“, le parole dell’amministratore delegato del Milan.

Il Milan attende una risposta al rientro di Ancelotti dal Canada, dove in questi giorni si sottoporrà ad un intervento a causa di una stenosi alla cervicale che gli procura continui formicolìi alle mani. “I medici mi hanno detto di operarmi al più presto, prima che il problema passi alle gambe”, le parole del tecnico.

Galliani ha pazienza e per questo aspetterà il 3 giugno con animo in pena, ma speranzoso. “Conosco Carletto da 28 anni. fa parte della Storia del nostro club. Se è necessario mi imbarcherò con lui fino in Canada, l’ho anche detto alla moglie, che è d’accordo con me“, ha scherzato l’alto dirigente rossonero.

Già, proprio la signora Ancelotti che qualche giorno fa, rilasciando una dichiarazione a Vanity Fair, si è detta entusiasta di fronte all’idea di un anno sabbatico da parte del marito. “Ne approfitteremo per fare i turisti, visitando quie luoghi della Spagna che non abbiamo ancora potuto vedere”.

Calciomercato Milan, le mosse per convincere Ancelotti

Ma, sic stantibus rebus, Mariann Barrena McClay potrebbe dover rinunciare al suo sogno di vivere 12 mesi da turista.

Già, perché il Milan sta facendo davvero il tutto per tutto per convincere il tecnico di Reggiolo. Berlusconi vuol continuare da solo, in attesa di investitori dalla Cina disposti ad affiancarlo. Per far questo sa benissimo che sono necessari massicci investimenti, proprio come una volta.

E questo per due motivi:
Per convincere Ancelotti
Per costruire un Milan vincente e dunque appetibile agli occhi dei tycoon interessati al Diavolo.

Ecco allora che Galliani ha compilato la lista della spesa. Di cui fanno parte Carlos Bacca (reduce dalla vittoria dell’Europa League con il suo Siviglia) Mario Mandzukic (nel corso della missione madrilena Galliani ha parlato anche di lui “Per ora è un calciatore dell’Atletico, non commento giocatori di altri club“, le sue parole in proposito) e Jackson Martinez (attaccante del Porto, in passato già finito nel mirino di Napoli e Roma).

Ma il Milan guarda anche al rinforzo del centrocampo. In questa ottica, Gundongan del Borussia Dortmund potrebbe essere un nome buono. Il calciatore tedesco potrebbe finire ai margini della rosa dopo l’addio di Klopp e potrebbe prendere in considerazione l’idea di lasciare la Germania. Del resto, con 120 milioni di budget, Galliani può finalmente evitare di ridursi al colpo gratis dell’ultimo minuto.