Due nomi, un ritorno di fiamma e una novità. Ola John e Silvestre, un attaccante esterno e un difensore centrale, sono questi, insieme ad Honda, gli obiettivi del Milan in questa finestra di mercato. Agosto incombe,  la “zona Galliani” si avvicina e le sorprese in casa rossonera sono dietro l’angolo. L’idea della punta del Benfica nasce da un incontro, in Sicilia su invito del presidente del Catania Pulvirenti, tra l’a.d. rossonero e Nelio Lucas, proprietario del fondo Doyen Sports, che ne detiene il 50% del cartellino (l’altra metà è del club portoghese). Classe 1992, liberiano naturalizzato olandese, Ola John è stato titolare della nazionale orange under 21 all’ultimo Europeo di categoria e fa parte del giro della prima squadra guidata da Van Gaal.  L’ostacolo più difficile da superare è l’elevato costo del cartellino, 15 milioni di euro, ma Galliani non demorde e sta studiando la soluzione giusta per portarlo al Milan.

Chi potrebbe essere rossonero un anno dopo il lungo corteggiamento è Matias Silvestre, passato la scorsa estate dal Palermo all’Inter. La frattura della rotula del ginocchio destro di cui è stato vittima Bonera durante il test amichevole contro il Valencia, ha riacceso l’interesse per il difensore centrale italo-argentino, messo fuori rosa da Mazzarri. Galliani ha già il gradimento e l’accordo economico con il giocatore, resta da convincere Moratti che ha detto no al prestito e pretende un acquisto a titolo definitivo. Silvestre nei giorni scorsi è stato vicino al Genoa, ma ora spinge per la soluzione Milan.