Arrivano importanti novità per quanto riguarda il calciomercato Milan. Contrariamente a quanto riportato stamattina da vari organi di stampa, il club rossonero non ha fatto, né ha intenzione di fare, alcun rilancio per Alessio Romagnoli. Lo ha dichiarato Adriano Galliani all’ANSA, smentendo l’ipotesi che il Milan possa accontentare la Roma nella sua spropositata richiesta di 30 milioni di euro per il talentuoso, ma ancora acerbo, difensore centrale dell’Under 21: “La nostra offerta per Romagnoli è immodificabile“, attacca l’ad dalla gialla cravatta, “se la Roma la accetta, bene. Altrimenti faremo altre valutazioni“. Non che il giocatore abbia smesso di piacere al Diavolo, ci mancherebbe altro: “Romagnoli è interessante, se possiamo accontentiamo il nostro allenatore. Ma mi è piaciuta la sua battuta su fragole e ostriche: 25 milioni non valgono un’ostrica triplo zero ma sono tanti“.

Come già spiegato nei giorni scorsi, la situazione è magmatica, mutevole. La Roma non ha dichiarato incedibile il suo gioiello, che peraltro non rientra nei titolari di Rudi Garcia, e probabilmente si sarebbe accontentata più che volentieri dei 25 milioni messi sul piatto dal Milan, se non fosse stato per il particolare momento che sta vivendo il mercato giallorosso. Con la piazza innervosita per l’immobilismo e la proprietà americana seccata per le mancate cessioni dei vari Destro e Gervinho, nonché per gli obiettivi sfumati (Bacca e Luiz Adriano su tutti, finiti proprio al Milan), Walter Sabatini ha assoluto bisogno di piazzare un colpo importante in attacco, prima di poter dismettere Romagnoli. L’obiettivo dichiarato resta sempre Edin Dzeko, ma il City continua a chiedere 28 milioni di euro cash, tanti per le casse giallorosse. Ma le cose potrebbero cambiare rapidamente se la Roma riuscisse a piazzare i suoi esuberi. E allora anche l’affare-Romagnoli potrebbe sbloccarsi più che rapidamente.

Per il momento, il Milan non sta pensando ad alcuna alternativa. “Vediamo, in quel ruolo numericamente siamo a posto con Alex, Mexes, Paletta, Zapata e Ely: 5 centrali è il numero ideale“, conclude Galliani, rispolverando perifrasticamente il suo adagio più famoso, il “siamo a posto così” che i tifosi del Milan detestano quanto temono. Ma non questa estate: un difensore arriverà sicuramente, e ci sono ampie probabilità che sia proprio Romagnoli.