A mandorla, sempre di più. Keisuke Honda e Yoichiro Kakitani, ci sono due giapponesi nel futuro del Milan. Compagni nei Blue Samurai di Alberto Zaccheroni, potrebbero ritrovarsi a Milano, alla corte di Allegri. Partiamo dal primo, per cui l’affare è già concluso:  dal 3 gennaio 2014, quando aprirà ufficialmente la finestra di mercato invernale, Honda diventerà ufficialmente il secondo acquisto rossonero dopo il francese Adil Rami.  Galliani per averlo non sborserà nemmeno un cent, dopo averlo trattato per un’estate intera si è accontentato di prenderlo gratis con il nuovo anno, quando non avrà più legami contrattuali con il Cska Mosca. L’ex VVV Venlo nei prossimi giorni firmerà un contratto fino al 2018 da 2,5 milioni di euro più bonus.

Con Honda potrebbe giocare Kak…itani. Classe 1990, la punta del Cerezo Osaka (il club che ha lanciato Kagawa e Kiyotake) è il volto nuovo del calcio giapponese, che sotto la gestione Zac ha fatto il definitivo salto di qualità. Discorso valido anche per il baby talento di Osaka, che ha finalmente messo la testa a posto dopo un inizio di carriera a credersi Maradona e a litigare con tutti. In Europa piace ad Arsenal e Borussia Dortmund, ma Kakitani, che in questa stagione ha segnato 17 gol in 29 partite di J-League, sogna l’Italia. E il Milan.