Il sorpasso è riuscito, almeno a quanto sembra: il Milan si è assicurato Didier Drogba, in uscita dallo Shanghai Shenhua, beffando la Juventus, che da qualche settimana si era mossa con decisione sull’ivoriano. Lo ha dichiarato nientemeno che Luciano Moggi a LiberoTv:

Quando un giocatore va a militare in un calcio dilettantesco smette di essere un professionista, perché significa che è solo alla caccia di un ricco stipendio. E io diffido sempre di loro. Detto questo, Drogba lo prende il Milan. Non ho detto “forse”, ho detto che ne sono sicuro, e sono anche sicuro che sarà un bene per la Juventus”.

Lucianone ha parlato anche del mercato in uscita dei rossoneri:

Robinho parte sicuro, Pato probabilmente. Balotelli arriverà quasi certamente in rossonero, ma non a gennaio”.

Nessun dubbio sulle straordinarie qualità di Didier Drogba, uno dei più forti attaccanti del decennio, e della sua passione per la città di Milano; ma, a questo punto, bisognerebbe chiedersi che fine ha fatto il progetto “solo Under-22” di Berlusconi e il contenimento del monte-stipendi.