Il Milan ha capito che può arrivare ad Alessio Cerci solo lasciando partire un big. E quel big potrebbe essere Mario Balotelli, dopo che Adriano Galliani ieri ha utilizzato il solito giochino delle percentuali: “Balotelli non parte al 99,8 per cento periodico. La percentuale si è un è po’ abbassata nelle ultime ore”. Che è successo? Chi ha fatto un’offerta reale ai rossoneri?

Il Liverpool è sembrata fin dalle prime battute la pretendente più seria a SuperMario, elogiatissimo dall’allenatore dei Reds. Anzi, diciamo che per Balotelli c’è solo l’ipotesi Liverpool. E con i soldi derivanti dalla cessione, Galliani potrebbe finalmente mettere le mani sull’esterno del Torino che tanto piace a Pippo Inzaghi. A quel punto, però, si aprirebbe un buco anche in attacco. Ecco perché a Milanello fanno di conto e cercano di convincere Cairo a scendere dall’Aventino dei 20 milioni richiesti per Cerci.

A quel punto, potrebbe arrivare la ciliegina sulla torta, ovvero Ezequiel Lavezzi, messo sul mercato dal Paris Saint Germain. A quel punto, Inzaghi avrebbe due pezzi da novanta a completare l’organico, che ha già visto arrivare Diego LopezAlexMenezArmero. Il capitolo partenze ha visto gli addii di Kakà, Robinho, Emanuelson, Birsa, Constant, Silvestre e Taarabt.