Si arricchisce di nuovi dettagli la missione di Adriano Galliani a Madrid. Accertato già prima della partenza che il pesce grosso si chiama Carlo Ancelotti e che il secondo della lista è Mario Mandzukic – ma per entrambi è dura, come vedremo poi – è notizia di poco fa che il Milan avrebbe chiesto all’Atletico la disponibilità per Mario Suarez, centrocampista di rottura che piace da tempo ai rossoneri. Prima del pranzo coi dirigenti del club madrileno, infatti, l’amministratore delegato dalla gialla cravatta ha incontrato Manuel Garcia Quilon, agente non solo di Diego Lopez ma anche del mediano colchonero. Ed è stato lo stesso Quilon, ai microfoni di Sky Sport, a confermare l’interesse milanista per Suarez: “Diego Lopez resterà sicuramente al Milan. Mario Suarez piace a Galliani? Sì“.

Poche sillabe utili per decifrare in minima parte il futuro di mercato rossonero. Non c’erano dubbi, in realtà, sulla permanenza del portierone spagnolo, sicuramente tra i pochi giocatori del Milan a salvarsi in questa stagione da tragedia attica – e sarebbe stato altresì impensabile di voler monetizzare il cartellino di un portiere che va per i 34 anni. L’apertura su Mario Suarez, invece, è meritevole di approfondimento. Che il giocatore piaccia molto in via Aldo Rossi non è affatto un mistero, già in gennaio i rossoneri avevano effettuato un sondaggio, ricevendo un bel picche da parte dell’Atletico Madrid. Attenzione: il rifiuto fu dovuto soltanto al fatto che il Milan, tanto per cambiare, aveva proposto un prestito secco, formula che evidentemente non poteva accontentare i madrileni. Tuttavia, Suarez non è considerato affatto intoccabile e a fronte di un’offerta seria (leggasi: che preveda denaro sonante) potrebbe davvero essere ceduto.

Si va verso la fumata nera per quanto riguarda Carlo Ancelotti. Il Milan spera ancora di convincerlo, ma dall’entourage del tecnico di Reggiolo filtrano impressioni piuttosto definite: si va verso il no, diplomaticamente per motivi di salute (Ancelotti dovrà sottoporsi a un intervento alle vertebre cervicali), più verosimilmente perché la proposta rossonera non è in questo momento così allettante, per uno che 12 mesi fa sollevava al cielo di Lisbona la sua terza Champions League da allenatore. Qualche problema anche sul fronte Mandzukic. Secondo quanto riportato da Sportmediaset, l’Atletico Madrid non vuole cedere giocatori fino a che non saprà con certezza di poter operare sul mercato: come abbiamo raccontato un mese fa, il club madrileno è sotto indagine da parte della FIFA per alcune presunte irregolarità nel tesseramento di giovani giocatori, e rischia di vedersi appioppare il blocco al mercato per due sessioni.