Dopo l’onirica trattativa madrilena che avrebbe dovuto portare il ritorno di Carlo Ancelotti al Milan, Adriano Galliani vola di nuovo nella pensiola iberica, stavolta in Portogallo. Il nuovo sogno rossonero porta due nomi, quelli di Yacine Brahimi e Jackson Martinez.

Sogni che non dovrebbero fermarsi alla fase Rem, ma concretizzarsi in realtà grazie all’intermediazione della Doyen Sports di Nelio Lucas, il fondo d’investimento a cui appartengono i cartellini dei due calciatori.

Calciomercato Milan, la situazione

Soldi ne servono e tanti. Jackson Martinez (classe 1986) costa 35 milioni di euro, tanto quanto la clausola di rescissione che lo libererebbe dal Porto (la cifra spaventò Aurelio De Laurentiis, che tre anni fa poteva portarlo al Napoli).

Costa pure di più Yacine Brahimi (classe 1990), che di mestiere fa l’esterno offensivo e che ben si integrerebbe nel 4-2-3-1 0 4-3-3 di Sinisa Mihajlovic.

Piccolo particolare. Va bene che dovrebbero (condizionale d’obbligo) i milioncini di mister Bee, ma Brahimi ha una clausola di 50 milioni di euro.

Insomma, affinché il sogno milanista faccia da premonizione all’approdo dei due big a Milanello servono un totale di 85 milioni.

Per Brahimi il Milan sembra avere poche speranze, 50 milioni di euro è una cifra altissima, che ha allontanato l’interesse di diversi club.

Appena più comodo è il letto che consente di sognare Martinez. Sull’attaccante c’è anche l’Arsenal, ma il Milan appare in vantaggio proprio grazie allo stretto rapporto con la Doyen Sports (che per l’esattezza detiene l’80% del cartellino dell’attaccante colombiano, in patria soprannominato Cha Cha Cha).

Dovesse decidere di pagare la clausola, il Milan dovrebbe versare subito 35 milioni di euro. Caso diverso se il club rossonero arrivasse ad un accordo col Porto (32 milioni + 3 di bonus), in questo modo il pagamento verrebbe rateizzato.

Galliani è atteso anche a Montecarlo, dove parlerà con i diriggenti del Monaco di Kondogbia, centrocampista classe ’93 sul quale c’è mezza Europa e che è valutato a cifre principesche: 30 milioni di euro.

La sensazione, in ogni caso, è che il Milan possa essere in grado di condurre un calciomercato di prima fila, almeno ad ascoltare gli altri nomi accostati al Diavolo: il Chicharito Hernandez (rispedito al Manchester United dopo un anno in chiaroscuro al Real Madrid) Mats Hummels del Borussia Dortmund, Mario Mandukic dell’Atletico Madrid nonché Alvaro Negredo del City. Per tacere dell’italianissimo Bertolacci, anch’egli, da tempo, dato nel mirino milanista.

Insomma, per i rossoneri potrebbe essere un calciomercato da mille e una notte. Ma occorrono tantissimi soldi. Altrimenti a Galliani servirà una buona quantità di camonmilla per poter continuare a sognare.