Non solo Ljajic e Honda, le prossime due settimane saranno decisive per il Milan per piazzare tutti quei giocatori in esubero. Galliani per fare mercato ha bisogno di cedere, i tempi sembrano maturi per incassare qualche soldo da reinvestire al fotofinish, magari già con la qualificazione ai gironi di Champions in tasca.  Il primo a partire sarà Amelia, la cui avventura in maglia rossonera è arrivata al capolinea: il portiere cresciuto nel vivaio della Roma, chiuso da Abbiati e dal giovane brasiliano Gabriel, ha chiesto di essere ceduto, per giocare con continuità. Dopo il sondaggio del Monaco, nelle ultime ore è tornato alla carica il Torino, alla ricerca dell’erede di Gillet, squalificato per le vicende legate al calcioscommesse.  E’ arrivato il momento dei saluti anche per Antonini, ultima scelta nelle gerarchie di Allegri. Il terzino rossonero ha ricevuto offerte dalla Russia, ma alla fine potrebbe accettare la proposta del Besiktas, dove potrebbe ritrovare il vecchio compagno Ronaldinho.

Non una priorità, ma il Milan sta valutando anche la cessione di Boateng, il cui contratto è in scadenza nel 2015. Il ghanese è un obiettivo concreto dei vice campioni di Germania e d’Europa del Borussia Dortmund, con il quale Kevin Prince ha giocato nel 2009, in prestito dal Tottenham. Ad ammetterlo l’allenatore dei gialloneri Jurgen Klopp: “Mi sento con lui e con Kagawa, sarei felice di poterli allenare ancora qui. Sono due amici che tengo sempre in considerazione“. Galliani per lasciarlo partire chiede 15 milioni di euro.