Durante la consueta festa di Natale del Milan il presidente Silvio Berlusconi raggiunto dai microfoni di Tgcom 24 è stato pizzicato sul mercato della società rossonera che i tifosi vorrebbero forte di una campagna di rafforzamento decisa e mirata.
Su tutti il nome di Mario Balotelli che ancora in rotta di collisione con mister Mancini e il Manchester City è il regalo di Natale più ambito dal popolo milanista. Ma chiare sono le parole di Berlusconi: “Balotelli? siete voi che continuate a dire Balotelli. Non me lo sogno e non me lo sono mai sognato. Non rientra nei piani del Milan“.

Chiusura totale quindi a Super Mario che piaccia o non piaccia, e a meno di un retro front da parte di Berlusconi (magari durante la pausa natalizia inizia a sognarlo veramente), non vestirà la maglia rossonera nella stagione 2012/2013.

Belle parole arrivano invece nei confronti di Robinho indicato spesso come partente a gennaio: “Robinho è un fantasista che può giocare in più ruoli e che a volte fa cose elevatissime come l’ultimo gol contro il Torino, meraviglioso. E’ un bravissimo ragazzo che anche nello spogliatoio diffonde allegria e simpatia“.

Personalmente sottolineerei l’espressione “a volte”. Ma sulla simpatia di Binho metto le mani sul fuoco.