Carlos Bacca ha detto no alla ricca offerta arrivata al Milan dal Tianjin Quanjan per il suo acquisto in sede di calciomercato. L’attaccante colombiano, ingolosito dai 12 milioni di euro all’anno offerti dal club diretto in panchina da Fabio Cannavaro, ha per ora declinato l’offerta arrivata dal paese orientale.

Milan, una perdita da 30 milioni di euro

Così facendo, però, il Milan perde un possibile introito da 30 milioni di euro, che di questi periodi sono soldi decisamente importanti. Con il closing previsto per il prossimo 3 marzo, un’iniezione di questo tipo nelle casse rossonere avrebbe di certo agevolato. Sta di fatto, però, che il giocatore pare abbia declinato la proposta arrivata dal Tianjin Quanjan, che di fatto ha presentato un contratto al giocatore simile a quello che già aveva sottoposto all’attaccante croato della Fiorentina, Nikola Kalinic, a gennaio. La risposta, però, è stata la medesima.

Bacca vuole andare al Mondiale

Il mercato cinese chiude il 28 febbraio, quindi ancora c’è qualche giorno di tempo per provare a concludere un’operazione che avrebbe del clamoroso. Se il tutto si concretizzasse, i tifosi rossoneri di certo non si strapperebbero i capelli, visto che già erano pronti a salutare il colombiano nella finestra di mercato di gennaio. Ma il giocatore, come detto, non sarebbe molto convinto di spostarsi in Cina, ma come detto c’è un minimo di margine per la trattativa e se Bacca dovesse dare il suo benestare arriverebbe anche al club l’offerta ufficiale. L’attaccante, 30 anni, ha voglia di partecipare al Mondiale di Russia 2018 con la sua Colombia; e ovviamente per farlo ha bisogno di giocare da protagonista in un campionato di primo livello.

Una stagione poco positiva

I numeri parlano di un Carlos Bacca decisamente al di sotto delle aspettative. Finora per lui solo otto reti siglate nelle 21 partite di campionato disputate. Aveva firmato per i rossoneri il 2 luglio 2015, dietro un assegno da 30 milioni per il suo acquisto sborsati al Siviglia. Nella passata stagione, nonostante un’annata avara di soddisfazioni per i colori rossoneri, con 18 gol è risultato il terzo nella classifica marcatori.