Avanti un altro. Portato in Italia Ricardo Rodriguez, il Milan pensa a potenziare l’attacco, divisa fra Belotti e Keita.

Rodriguez una certezza, Conti una forte tentazione

“Conosco il Milan da molto tempo, quando ero piccolo guardavo sempre le partite dei rossoneri: si tratta di un grande club e vogliamo tornare in alto. Non avevo un idolo preciso, ma guardavo sempre il Milan e le sue partite perché era una grande squadra”. Con queste parole Rodriguez ha salutato i tifosi, oggi alle 17.30 la presentazione ufficiale. Potrebbe prendere la strada verso Milano anche Andrea Conti, altro obiettivo per gli esterni. Per lasciarlo partire l’Atalanta, come riporta La Gazzetta dello Sport, chiede però almeno 27-28 milioni, valutazione che spaventa, insieme alle richieste del giocatore (2 milioni netti a stagione).

Milan, l’offerta ufficiale per Belotti

Marco Fassone, naufragata la pista Morata, è intanto passato all’azione per Belotti. Il ‘Gallo’ è diventato il principale obiettivo per l’attacco, ma al momento è ampia la distanza che separa Urbano Cairo e i vertici rossoneri. Ai granata è stata avanzata un’offerta da 50 milioni, insufficienti per il Torino, che, secondo Sky Sport, ne vuole 70 più Zapata e Niang, forte di una clausola rescissoria da 100 milioni valida solo per l’estero.

Keita: sì dalla Lazio, ma il giocatore è promesso sposo della Juve

L’interesse per Belotti non impedisce al ‘Diavolo’ di studiare altre soluzioni. In base a quanto racconta Il Corriere dello Sport, è stato fissato un incontro con Jorge Mendes nei giorni precedenti, per tornare a parlare di Andre Silva, legato al Porto da una clausola rescissoria di 60 milioni. I buoni rapporti con la Lazio favoriscono inoltre l’acquisto di Keita. Secondo quanto riporta Sky Sport, a margine della trattativa Biglia, le due dirigenze avrebbero raggiunto l’accordo. Ma la vera sfida è quella di convincere il senegalese, che si è già promesso alla Juventus.