Il Milan ha ingaggiato l’attaccante colombiano del Siviglia, Carlos Bacca. Dopo l’approdo in rossonero di Andrea Bertolacci dalla Roma, dunque, ecco che i rossoneri hanno piazzato il secondo colpo di calciomercato, spendendo nel giro di pochi giorni 50 milioni di euro.

Dunque è lui il nuovo prescelto dopo il no di Jackson Martinez. La storia di Bacca è molto particolare: ha disputato il suo primo incontro ufficiale soltanto a 22 anni, visto che prima in gioventù ha dovuto dare una mano in famiglia.

Suo papà era pescatore e anche Carlos aveva iniziato la professione; poi ha venduto anche i biglietti dell’autobus, nel periodo in cui i suoi coetanei facevano provini alla ricerca di un ricco ingaggio nel mondo del calcio.

Carlos Arturo Bacca Ahumada, nato a Barranquilla l’8 settembre 1986, con il Siviglia ha messo a segno 49 gol in 108 partite in due stagioni.

Al Milan ha firmato un accordo da cinque anni a 2,5 milioni a stagione a crescere; al Siviglia 30 milioni, l’intera clausola rescissoria.

Bruciata la concorrenza della Roma, che voleva reinvestire su Bacca i 20 milioni di euro incassati proprio dal Milan per Andrea Bertolacci, operazione di calciomercato definita in settimana proprio dopo che la Roma aveva riscattato il centrocampista dal Genoa.