A circa un mese dall’apertura della finestra del mercato invernale, hanno già cominciato a infuriare le proposte indecenti del calciomercato, più propriamente inquadrabili nell’ottica di un affascinante quanto poco attendibile fantamercato. Così, dopo la maxi-offerta, presunta o veritiera che sia, avanzata dal Psg a Cristiano Ronaldo di 355 mila euro a settimana per un totale, comprensivo di premi, pari a circa 20 milioni di euro annui (almeno 3 in più di quanto percepisce CR7 al Real Madrid), almeno stando a quanto riportato sul quotidiano britannico Daily Mirror, arriva un’altra offerta shock dal Manchester City, ma questa volta riguardante Lionel Messi.

Secondo il Sun, infatti, lo sceicco Mansour, proprietario del Manchester City, avrebbe avanzato un’offerta che definire faraonica non renderebbe nemmeno lontanamente l’idea. Il fantamilionario sceicco proprietario del club inglese avrebbe messo sul tavolo la cifra astronomica di 800mila sterline a settimana, ovvero la bellezza di 1 milione e 135 mila euro per vestire la maglia dei Citizen, più del triplo dell’offerta del Psg a Cristiano Ronaldo.

Lasciando in sospeso l’affaire economico che coinvolge la stella portoghese, la quale ha da poco firmato un prolungamento di contratto fino al 2017 col Real Madrid con tanto di clausola rescissoria che ammonta a 1 miliardo di euro (tanto per calcare la mano sulla questione cifre pazzesche), secondo il tabloid britannico, i manager della Pulga avrebbero già iniziato a intavolare una trattativa in merito al suo possibile trasferimento al ManCity per una somma totale di circa 40 milioni di sterline all’anno (quasi 57 milioni di euro), bonus e diritti d’immagine compresi.

Messi, quattro volte Pallone d’Oro e attuale capitano della nazionale argentina, potrebbe a questo punto decidere seriamente di concludere il suo duraturo e vincente rapporto col Barcellona, al quale è ancora legato da un contratto fino al 2018, blindato – anche in questo caso – da una clausola rescissoria di 250 milioni di euro che, a fronte di cifre menzionate in precedenza, non rappresenterebbe certo un problema, così come ipotizzare un’altra cifra shock per acquisirne il cartellino.