Secondo France Football il vice allenatore del Real Madrid, Zinedine Zidane, avrebbe telefonato al giovane talento della Juventus, Paul Pogba, per cercare di convincerlo a vestire la maglia dei Galacticos nella prossima stagione. Secondo il sito internet francese il secondo di Carlo Ancelotti avrebbe persino parlato con l’ex compagno di squadra e attuale tecnico bianconero Antonio Conte per avere ulteriori notizie sulla situazione del francese.

Bisogna ricordare come sulla stella di Lagny sur Marne abbia puntato i suoi fari anche il Psg. I parigini hanno il vantaggio di avere buoni rapporti con Mino Raiola, agente di Pogba nonchè di Ibrahimovic, Maxwell, Van der Wiel e Matuidi.

Le voci sul possibile addio alla Juventus da parte del giovane centrocampista sono sempre molto insistenti. La plusvalenza che la società di Corso Galileo Ferraris realizzerebbe con un’eventuale cessione potrebbe essere esorbitante. Quel denaro, con ogni probabilità, verrebbe per gran parte reinvestito sul mercato potendo creare, ironia della sorte, una situazione simile a quella della partenza di Zidane che permise l’arrivo di parecchi nuovi giocatori come Nedved, Buffon e Thuram. Privarsi, però, di un talento nato nel 1993 e con quelle qualità pare un delitto. Il pubblico juventino ha più volte manifestato la sua ferma opinione ‘non si vende Pogba’.  Se la Vecchia Signora vuole mirare a diventare un top club europeo, la cessione di talenti del calibro del francese non sembra la via migliore. D’altra parte Marotta ci tiene spesso a sottolineare come ‘la Juve non si un club venditore, ma compratore‘.

In ogni caso si prospetta un’estate bollente sotto questo profilo.

A proposito di calciomercato. Quest’oggi, in Lega, si sono incontrati e hanno avuto modo di scambiare qualche parola il Presidente bianconero, Andrea Agnelli e quello neroazzurro, Eric Thohir. Tra i due è il primo faccia a faccia dopo il caso Vucinic-Guarin assoluto protagonista della sessione invernale di mercato. Stando alle ultime prestazioni offerte dal montenegrino certamente quello che accadde qualche mese fa ha lasciato enormi strascichi sul giocatore che non riesce a tornare sui livelli di un tempo. Chissa cosa si saranno detti i due presidenti.

LEGGI ANCHE

il botta e risposta tra Garcia e Conte

le probabili formazioni di Sassuolo-Juve