Ho due notizie per te, una buona e una cattiva, quale vuoi per prima?”. Più o meno è questo quello che ha detto Marotta ad Antonio Conte, che ha scelto di partire dalla seconda.  Il tecnico bianconero è stato aggiornato dell’offerta arrivata dal Wolfsburg, ricco e ambizioso club di Bundesliga che si sta rilanciando dopo anni deludenti, per Mirko Vucinic. Dieci milioni di euro per avere subito il montenegrino, proposta respinta al mittente ma i Lupi nei prossimi giorni torneranno alla carica. La Juventus è pronta a cederlo per 15 milioni di euro, nonostante l’ex attaccante della Roma sia al primo posto nelle gerarchie di Conte. Gli acquisti di Tevez e Llorente e le severe norme sul fairplay finanziario infatti impongono scelte dolorose.

L’addio di Vucinic potrebbe bloccare la cessione di Quagliarella, che dopo aver detto no all’offerta qatariota dell’Al-Gharafa in questi giorni sta filtrando con il West Ham. La trattativa non è ancora decollata perchè gli Hammers non sono andati oltre una proposta di prestito oneroso (un milione di euro) con diritto di riscatto, mentre la Juve cerca una cessione a titolo definitivo.

E ora veniamo alle belle notizie: ieri l’amministratore delegato Beppe Marotta, ha incontrato Fernando Felicevich, agente di Vidal. Sul tavolo la proposta di rinnovo per il cileno fino al 2018 con ritocco dell’ingaggio che al momento non supera 2,7 milioni di euro netti all’anno. Le parti sono vicine, la fumata bianca è attesa quando il mercato chiuderà i battenti.