La rivista FourFourTwo Italia riporta un’intervista al centrocampista della Juventus, Artutro Vidal, nella quale il giocatore afferma ‘Non sento le sirene spagnole‘  e prosegue ‘la mia famiglia sta bene a Torino. Resto alla Juventus, il presidente Andrea Agnelli mi ha chiesto la Champions ‘. Sono parole dolci come il miele per i tifosi bianconeri.

Il cileno (il cui contratto scadrà nel 2017) è richiesto da molti prestigiosi club europei e non ha mai nascosto il suo orgoglio di essere nel mirino di squadre così importanti. Allo stesso tempo il fenomeno juventino ha sempre dichiarato il suo amore per la Vecchia Signora che con lui potrebbe realizzare un’enorme, incredibile plusvalenza. Ciononostante non pare proprio intenzionata a cederlo. E’ vero, l’idea di acquisire somme così ingenti potrebbe far vacillare, sopratutto in un periodo di ristrettezza economica come è quello attuale, ma privarsi di Vidal pare un sacrificio troppo grande.

Dalla Francia, invece, arrivano le dichiarazioni di Jeremy Menez, giocatore del Paris-Saint Germain. Il transalpino apre alla possibilità di un suo possibile ritorno in Italiagli anni alla Roma sono stati importanti. Parlo la lingua, il campionato lo conosco e lo seguo sempre. Per me sarebbe davvero facile ambientarmi’. Il talentuoso esterno d’attacco, classe 1987, potrebbe davvero fare comodo ad Antonio Conte. Il suo contratto scadrà nel prossimo mese di giugno e, a Parigi, pare abbastanza chiuso da una spietata concorrenza. Chissà che nel prossimo calciomercato non possa percorrere la rotta verso Torino.

Intanto secondo Tuttosport, durante la futura sessione di mercato si potrebbe scatenare un’asta su Mandzukic, attaccante del Bayern Monaco, laureatosi ieri campione di Germania. Rumenigge ha dichiarato che il bomber croato rimarrà in Baviera, ma probabilmente non sarà così. Su di lui vi sarebbe anche la Juve.

Questa sera al Mapei Stadium di Reggio Emilia si sfideranno Sassuolo e Sampdoria. I padroni di casa detengono la comproprietà di Berardi con la Vecchia Signora, mentre i blucerchiati posseggono la metà del cartellino di Gabbiadini. L’altra parte è sempre dei Campioni d’Italia che sicuramente avranno un’occhio di rigurado per il match odierno

(qui le probabili formazioni di Juve-Parma)