Sono ore bollenti per il calciomercato della Juventus.

Questione Vidal. Ieri sera il cileno ha concluso le sue vacanze post Mondiali ed è giunto nel ritiro vicino al Lingotto e, secondo Tuttosport, ha dispensato sorrisi e saluti come è solito fare. Queste potrebbero essere ore decisive per il suo futuro. Oltre che tornare ad allenarsi e sudare sui campi di Vinovo dovrebbe parlare privatamente con il nuovo allenatore. Lo ha annuciato lui stesso sbarcando in Italia la scorsa settimana. Allegri proverà a convincerlo a restare dicendogli che sarà protagonista nel suo progetto tattico. Il calciatore ha rinnovato fino al 2017, ma su di lui è forte l’interesse di tanti top club, in particolare del Manchester United. Non sarà certamente facile resistere alle sirene inglesi. Secondo la Gazzetta dello Sport i britannici potrebbero avere pronta un’offerta da 50-60 milioni e a quel punto sarebbe complicato per i bianconeri rinunciarvi. Nelle prossime ore l’agente del calciatore, Fernando Felicevich, dovrebbe sbarcare a Torino per parlare con la dirigenza di Corso Galileo Ferraris e la sua importantissima valigia potrebbe contenere la famosa proposta dei Red Devils. Ore bollenti, quindi, per il caso Vidal. La Juve ha un centrocampo fenomenale e perdere un pezzo pregiato così importante sarebbe un vero peccato. Al contempo la sua cessione potrebbe garantire un importante tesoretto. La Vecchia Signora ha già aquistato Pereyra ed è ad un passo da Romulo, ma trovare altri giocatori all’altezza del Guerriero è praticamente impossibile. Corre e sradica una quantità infinita di palloni agli avversari, si inserisce e segna particamente con la continuità di un attaccante. Da considerare anche la possibile reazione dei tifosi già molto provati e risentiti con la società per la scelta di Allegri dopo l’addio di Conte.

Siamo in una fase decisiva per la questione Romulo (classe 1987). La Vecchia Signora ha già l’accordo con il giocatore e con il Verona, proprietaria del cartellino, ma occorrerà attendere l’arrivo di Firmino, agente dell’italo-brasiliano. Il procuratore, una volta sbarcato in Italia, dovrà risolvere alcune questioni con l’Hellas prima di potere annunciare il passaggio del giocatore alla Juve. Nelle prossime ore potrebbero esserci ulteriori incontri tra bianconeri e gialloblù. Intanto il ragazzo ha già lasciato il ritiro dei veneti e salutato, commosso, compagni e staff. Romulo è un calciatore che si caratterizza per grande duttilità. E’ un centrocampista destro che può coprire anche la posizione di interno o di tezino destro. Ha giocato anche attaccante esterno. In caso di necessità può essere schierato anche a sinistra.

Altri nomi a centrocampo. Per Tuttosport, se parte Vidal un nome caldo è quello di Fredy Guarin (classe 1986, centrocampista centrale o trequartista) dell’Inter. I Campioni d’Italia avevano già seguito il colombiano durante la sessione invernale di calciomercato con la famosa trattiva dello scambio con Vucinic poi incredibilmente saltato. Dopo questi fatti il giocatore ha prolungato il suo rapporto con i neroazzurri, ma pare in rotta con i milanesi. Il d.s. dei lombardi, Ausilio, starebbe pensando di inseririlo in un ipotetico scambio con Chicarito Hernandez del Manchester United. Vedremo gli sviluppi. Rispunta, invece, il nome di Rabiot (classe 1995, centrocampista sinistro, centrale o trequartista) del Psg. In Francia si dice che la Juve abbia già un accordo con il giocatore e, da quelle parti, paiono quasi rassegnati. Queste le dichiarazioni del tecnico dei transalpini, Blanc “Il problema è la situazione contrattuale. C’è sempre chi ne approfitta quando non sei in una posizione di forza, poi gli italiani sono molto intelligenti. Per Rabiot rischiamo di finire come per Coman‘. Nonostante l’addio di Conte che aveva lanciato giovani come Pogba, la madre manager del ragazzo potrebbe essere convinta della bontà dell’ipotesi bianconera. La dirigenza di Corso Galielo Ferraris sta portando avanti molte strategie di calciomercato legate a giocatori non certamente anziani (Morata, Pereyra, Coman). Il contratto di Rabiot scadrà nel 2015 così come quello di Lichtsteiner. La Vecchia Signora potrebbe trattare con i parigini e magari si potrebbe parlare anche dello svizzero. Da rimarcare, però, che Allegri non gradirebbe una partenza del terzino.

Questione attaccanti. La Juve pare avere messo gli occhi su Jovetic (classe 1989, seconda punta, esterno d’attacco, ma all’occorrenza anche prima punta) del Mancheter City. Tuttosport riporta le parole di Pellegrini, tecnico dei Citizien “Jovetic resterà con noi”. Gli inglesi dovranno fare i conti con l’infortunio di Negredo, ma il montenegrino non è mai stato una delle prime scelte del suo allenatore. Vedremo l’evolversi della situazione. Potrebbe esserci un duello con l’Inter. Si continua a monitorare anche Eto’o (classe 1981, attaccante centrale, seconda punta o attaccante esterno di destra, svincolato). La concorrenza è forte così come quella per Lukaku (classe 1993) del Chelsea. Su di lui Wolfsburg ed Everton. Tuttosport, poi, rilancia il nome del Chicarito Hernandez (classe 1988, punta centrale) del Manchester United. La sua strada potrebbe incrociarsi con quella di Vidal ma, anche in questo caso, è forte la concorrenza neroazzurra. Sullo sfondo rimane pure l’ipotesi Osvaldo (classe 1986) del Southampton.

Si continua a profilare, inoltre, un’ipotesi di scambio con la Fiorentina che coinvolgerebbe Savic (classe 1991 difensore centrale o terzino destro) e Isla.

Intanto tornano dalle vacanze post Mondiali 11 dei 13 nazionali della Juvents. Mancano i francesi Evra e Pogba che si uniranno al gruppo intorno al 31 luglio. Coloro che sono arrivati sono appars carichi e vogliosi di ricominciare. Cheillini ha dichiarato ‘Ciao a tutti. Ieri sera ci siamo trovati di nuovo a Torino e oggi iniziamo la preparazione per la nuova stagione con la squadra quasi al completo. Sicuramente sono stati due mesi molto intensi. L’avventura mondiale iniziata con grande entusiasmo e aspettative ma purtroppo finita con una cocente delusione, poi l’inaspettato addio di Conte e la nuova avventura che è già partita con Allegri. Da parte mia c’è la grande volontà di proseguire il percorso degli ultimi anni e di continuare a conquistare grandi successi con questa maglia, con grande umiltà e spirito di sacrificio. Un abbraccio, Giorgio’

LEGGI ANCHE:

Milan-Manchester City: la manita inglese non spaventa Inzaghi

Altre notizie di calciomercato della Juventus