Il presumibile addio di Paul Pogba, destinato al Manchester United, che di fatto non è però stato ancora annunciato, mette la Juventus nella condizione di dover ancora una volta rimestare nella “cesta” del mercato internazionale dei centrocampisti per rinforzare il suo già robusto parterre di giocatori in mediana, poiché sarà sicuramente difficile sostituire il talento francese ma un centrocampista di livello torna assai utile per una stagione, la prossima, nella quale i bianconeri, anche grazie all’acquisto di Gonzalo Higuain, vorranno conquistare anche l’Europa, dopo un lustro trascorso a dominare la Serie A.

Certo, non è così facile individuare il giocatore giusto, visti i costi dei top players, i loro vincoli con i top club garantiti da ingaggi molto spesso faraonici e la concorrenza a livello internazionale rappresentata proprio dai club più facoltosi. Alla fine raschia raschia rimane poco e quel poco va appunto saputo gestire in sede di trattativa. Il primo della lista rimane il serbo del Chelsea Nemanja Matic, che però l’ex Antonio Conte non vorrebbe cedere. Poi c’è sempre Axel Witsel che vorrebbe fare altre esperienze dopo quella con lo Zenit e gradirebbe un’avventura in Italia, specialmente con la Juve. La sua alternativa è rappresentata dall’Everton che sta facendo pressioni notevoli sul belga.

Il dinamico duo Marotta-Paratici sta però seguendo anche un’altra interessante serie di nomi, primo tra i quali è Moussa Sissoko del Newcastle che ha disputato un Europeo sontuoso con la Francia, facendo molto meglio dello stesso Pogba. Poi ci sono i croati Brozovic e Rakitic che però difficilmente Inter e Barcellona saranno disposte a cedere a meno di cifre più che consistenti. Infine c’è Mascherano, vecchio pallino della Juventus che sta vivendo una situazione di stallo sempre col Barça che non gli sta rinnovando il contratto.