Ieri sera al Mapei Stadium di Reggio Emilia si è disputato il Trofeo Tim 2014. Hanno partecipato Juventus, Milan e Sassuolo e ad aggiudicarsi la kermesse sono stati i rossoneri. Nelle due minisfide giocate, i bianconeri hanno subito una sconfitta 1-0 contro la squadra di Inzaghi e ottenuto una vittora 1-0 contro gli emiliani chiudendo così al secondo posto. Il torneo ha fornito ai Campioni d’Italia alcuni spunti interessanti. Questo è un test che arriva a una settimana dal campionato e di un certo spessore. Partendo dalle note liete. E’ tornato il Guerriero, Arturo Vidal. Va rivisto, ma la grinta è quella di sempre e in Inghilterra non si arrendono. Lo vorrebbero in Premier League. Il Daily Star parla di una nuova proposta del Manchster United che offrirebbe Welbeck (classe 1990, punta centrale, seconda punta, attaccante esterno) o Chicharito Hernandez (classe 1988, punta centrale) e 32 milioni di sterline pur di mettere le mani sul cileno. Ecco le dichiarazioni del tecnico delgi inglesi Van Gaal ‘Se mi piace Di Maria? Si, mi piacciono anche Messi e Vidal. Ci sono anche altri giocatori che mi piacciono, ma non possono venire sempre al Manchester United‘. Bene anche il neoacquisto Pereyra. Segna ed è incisivo. Passando alle situazioni di difficoltà. Vanno sottolineate le parole di Allegri che a fine gare ha tranquillizzato tutti dichiarando che la Vecchia Signora risulta molto affaticata dal parecchio lavoro degli ultimi giorni, ma qualche lacuna si è notata. I meccanismi difensivi con il reparto a 4 sono da migliorare. Sotto questo aspetto i bianconeri hanno sofferto parecchio. Certamente il rientro di Barzagli potrebbe agevolare la retroguardia bianconera. Il difensore toscano sta provando ad accelerare per essere pronto già a metà settembre dopo la sosta per le nazionali. Vedremo. In ogni caso la Juve rimane in stand by per l’acquisto di un altro difensore. Un grido d’allarme anche per l’attacco. E’ vero che era assente Llorente, ma nella minisfida contro il Sassuolo, Pepe ha agito da punta centrale. Non esattamente il suo ruolo. Servirebbe un giocatore nel reparto avanzato.

Marotta ha poco più di una settimana per completare la rosa e agevolare il lavoro di Allegri. In difesa si pensa a Luisao (classe 1981, difensore centrale) del Benfica, ma a scaldare gli ultimi nove giorni di calciomercato potrebbero essere soprattutto gli attaccanti. Qui i nomi sono tanti. Il sogno è Radamel Falcao (classe 1986, attaccante centrale o seconda punta) del Monaco. Secondo la Gazzetta dello Sport il colombiano potrebbe arrivare in prestito. Marotta ha affermato che sfrutterà le occasioni e il bomber potrebbe sbarcare sotto la Mole con la formula del prestito con modalità ancora tutte da definire. In totale l’a.d. sarebbe disposto a stanziare circa 20 milioni comprensivi dell’ingaggio. Nel Principato El Tigre percepisce uno stipendio faraonico, 12 milioni di euro netti a stagione. Una marea di soldi, ma pur di lasciare Montecarlo potrebbe essere disponibile ad abbassare le pretese. Il magnate russo Rybolovlev, proprietario del Monaco, pare più disimpegnato e il bomber ha assistito senza proferire parola alla partenza shock della sua squadra in Ligue 1. Due partite, due sconfitte. La soluzione Real Madrid si sta complicando e la Vecchia Signora garantirebbe al colombiano di giocare la Champions in un club ambizioso. Arrivare a Falcao (foto by InfoPhoto) non è facile, ma si intravede lo spiraglio. Altri nomi sono quelli di Lukas Podolski (classe 1985, attaccante esterno di sinistra, seconda punta o punta centrale) dell’ Arsenal. Il giocatore non è stato convocato per l’ultima sfida della sua squadra e all’inizio della prossima settimana i Campioni d’Italia potrebbero incontrare i Gunners. Per lui la Bild parla di un futuro in Bundesliga, Italia o Mls. Tuttosport.com riporta le parole dell’agente Fifa, Ali Pektas, riguardo a un suo possibile approdo alla Juve: ‘Siamo disposti a valutare ogni proposta. Indipendentemente dal tipo di contratto, c’è da considerare che il mio assistito, come qualsiasi calciatore, voglio ribadirlo, desidera giocare il più possibile. Aspettiamo e vediamo cosa succede‘. Rimane viva anche l’idea Fernando Torres (classe 1984, attaccante centrale) del Chelsea. Anche se qeust’ultima pista si complica perchè Mourinho vorrebbe trattenere lo spagnolo. Tutti calciatori che non paiono troppo contenti della loro sistemazione attuale.  Attenzione anche al nome di Shaqiri (classe 1991, attaccante esterno o trequartista) del Bayern Monaco. Secondo gianlucadimarzio.com Marotta potrebbe proporre un prestito con diritto di riscatto (2 milioni più 15-16 per l’acquisto definitivo).

LEGGI ANCHE:

Trofeo Tim 2014: Milan, si sente la mancanza di Balotelli! Juve, Allegri ci farà divertire

Trofeo Tim 2014: Juventus-Milan commento, pagelle dei bianconeri e tabellino

Trofeo Tim 2014: Sassuolo-Juventus commento, pagelle e tabellino