Carlitos Tevez o Gonzalo Higuain? O tutti e due? Il popolo bianconero è in fibrillazione per l’arrivo del tanto agognato top player. La Juventus 2013-14 guarda all’Argentina, nazione che in passato le ha regalato giocatori fenomenali e dal rendimento altissimo.

A cominciare dagli anni 30, quando il trio Monti-Orsi-Cesarini, tutti di origini italiane e poi naturalizzati come oriundi, lasciò una notevole impronta nello squadrone del quinquennio, quello che vinse 5 scudetti di fila tra il 1931 e il 1935.

Buono, anche se per una sola stagione, l’apporto dato da Martino e Ricagni negli anni 50, prima dell’esplosione del talento cristallino di Omar Sivori, detto “El Cabezon”.

Le cose sono andate meno bene recentemente, visti i flop di Sorin, Almiron ed Esnaider, ma in molti ricorderanno le gesta dell’ottimo Mauro Camoranesi, campione del mondo da naturalizzato con l’Italia di Lippi del 2006 e oggi ancora protagonista con la maglia del Lanus.

E’ un po’ argentino (anche se nazionale francese) era anche David Trezeguet, oggi al River Plate.

Con l’Argentina, insomma, la Juve va quasi sempre sul sicuro.

(Foto: Infophoto).

GLI ARGENTINI DELLA JUVENTUS

Sergio Almiron (centrocampista, 2007-08) insufficiente

Mauro Camoranesi (centrocampista, 2002-10) ottimo

Eugenio Castellucci (centrocampista, 1930-31) non giudicabile

Renato Cesarini (attaccante, 1929-35) ottimo

Raul Conti (centrocampista, 1956-57) insufficiente

Juan Eduardo Esnaider (attaccante, 1999-00) insufficiente

Juan José Maglio (attaccante, 1931-32) sufficiente

Rinaldo Martino (attaccante, 1949-50) buono

Luis Felipe Monti (mediano, 1931-38) ottimo

Raimundo Bibiano Orsi (ala, 1928-35) ottimo

Eduardo Ricagni (centrocampista, 1953-54) buono

Humberto Jorge Rosa (centrocampista, 1961-62) sufficiente

Omar Enrique Sivori (attaccante, 1957-65) ottimo

Juan Pablo Sorin (difensore, 1995-96) non giudicabile

Juan Vairo (centrocampista, 1955-56) sufficiente