C’è molta Juventus nel Sassuolo che domenica scorsa ha sconfitto il Milan. La batosta rossonera è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso costando la panchina ad Allegri. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia i neroverdi si sono imposti 4-3 centrando uno storico e glorioso risultato.

Recentemente tra la Juve e la società emiliana vi sono state parecchi contatti e trattative di calciomercato. Bisogna sottolineare come l’attuale direttore sportivo della squadra del presidente Squinzi sia Giovanni Rossi. Il dirigente neroverde ha lavorato per anni nel settore giovanile della Juventus.

Vero e proprio mattatore della sfida di domenica sera è stato il giovane Domenico Berardi. Il ragazzo, classe 1994, è riuscito a mettere a segno il poker di reti che ha steso il Milan. La metà del cartellino di Berardi appartiene alla Juventus. Il calciatore, che è già riuscito a segnare anche ad un’altra squadra blasonata come la Roma, è secondo nella classifica marcatori della serie A con 11 gol, tre in meno del primo: Giuseppe Rossi. Berardi, però, non è il solo eroe della speciale domenica degli emiliani ad avere, o avere avuto, importanti legami con il club bianconero. Come lui anche Simone Zaza è in comproprietà tra le due società. L’attaccante, pur non avendo trovato la via del gol, ha disputato una pregevole partita contro il Milan. Nelle fila degli emiliani è sceso in campo anche Reto Ziegler. Tra un prestito e l’altro il terzino svizzero non è mai sceso in campo in gare ufficiali con la Juve, vivendo così un’incredibile storia di calciomercato. Acquistato a parametro zero dal club di Torino nell’estate 2011, passa la stagione 2011/2012 con la maglia del Fenerbache e quella 2012/2013 prima con la maglia del Lokomotiv Moska, poi nuovamente con quella del Fenerbache. In questa annata è in prestito al Sassuolo. Un altro eroe della gloriosa domenica emiliana è Raman Chibsah: un giovane centrocampista centrale ghanese (classe 1993). Fino alla scorsa estate la Juventus possedeva la metà del suo cartellino, ma ora il calciatore è in comproprietà tra Parma e Sassuolo. La prestazione di ieri potrebbe provocare qualche rimpianto alla Vecchia Signora nella cui primavera il ragazzo ha militato nel 2011/2012. Anche Lorenzo Ariaudo ha trascorsi juventini. Dopo avere svolto la trafila delle giovanili bianconere, nel 2009 esordisce in prima squadra in una sfida di Coppa Italia: Juventus-Catania 3-0. Più tardi il difensore verrà ceduto al Cagliari per poi giungere al Sassuolo nell’attuale sessione di calciomercato. Luca Marrone, nonostante non abbia avuto l’onore di partecipare alla vittoria contro il Milan, fa parte della squadra guidata da Di Francesco. Il ragazzo è in comproprietà tra la Juventus e il Sassuolo e con il club bianconero ha già potuto sollevare due scudetti e due supercoppe italiane.