Wesley Sneijder ha detto sì alla Juventus. L’incontro fra la dirigenza bianconera e l’agente di Sneijder ha portato ad una fumata bianca: ora bisogna convincere “solo” il club turco del Galatasaray, dove milita attualmente l’ex centrocampista dell’Inter del triplete.

Sneijder, incensato da Allegri che vorrebbe a tutti i costi un giocatore con le caratteristiche dell’olandese, ha una clausola rescissoria di 20 milioni di euro, ma sembra che la società turca sarebbe propensa ad accettare anche un assegno da 10 milioni per privarsi del calciatore. Tuttavia, l’offerta della Juventus è ancora ferma a 5 milioni, una cifra comunque non lontanissima da quella richiesta dai turchi.

Il giocatore pare fremere per vestire la maglia bianconera, e il motivo è presto detto: è da diversi mesi che Sneijder non percepisce lo stipendio – proprio come i suoi compagni di squadra – e quindi trovare un club che gli garantisca un contratto a determinate condizioni economiche è un’occasione da non sprecare, senza considerare che il centrocampista non è più giovanissimo. Il contratto però non è ancora stato definito, ma il gap tra offerta e richiesta non è ampissimo: la Juve propone all’olandese 4,5 milioni per un anno e mezzo, mentre il giocatore vorrebbe un contratto da 4,5 milioni di euro all’anno, fino al 2017.