Doppietta al Napoli e rinnovo vicino. Paulo Dybala, presente e futuro bianconero esprime felicità allo stato puro.

Due rigori su due, c’è sempre una prima volta

Freddo, anche dal dischetto. Per la prima volta Dybala ha trasformato contro i partenopei due rigori su due. E non sono mancate le scaramucce con Reina: “Prima del secondo tiro mi ha detto: rimango in piedi, invece si è buttato. Peggio per lui, così non è venuto nella foto”. Un’abitudine le polemiche post-gara: “Quando ci fischiano un rigore a favore c’è sempre molto clamore, però capita anche che non ce li diano, e in quel caso nessuno dice niente. Dopo il fallo Koulibaly mi ha chiesto scusa in campo. Il 3-1 ci dà un po’ di tranquillità, ma non dobbiamo sottovalutare il Napoli, anche perché giocheremo a casa loro”.

Juve a cinque stelle

Evidente il contributo di mister Allegri per l’ottimo 2017: “Mi trovo benissimo con questo nuovo modulo, siamo tanti in avanti, di solito gli avversari non riescono a prenderci perché ci muoviamo bene. Certo, in alcune situazioni dobbiamo cercare di uscire meglio da dietro, però questo sistema di gioco è perfetto: sono poche le squadre che sono riuscite a fermarci da quando ci presentiamo così”. Solo vittorie finora con i cinque tenori offensivi. Schierata inizialmente la difesa a tre, il cambio ha sortito la rimonta sul Napoli. “Nell’intervallo ci siamo parlati tutti e quello che ci siamo detti lo abbiamo fatto in campo. Siamo entrati con un altro atteggiamento, abbiamo cambiato testa, siamo stati più aggressivi e il gol che abbiamo fatto subito ci ha dato la carica”.

Il rinnovo a breve

Tutto va a meraviglia, manca solo il rinnovo del contratto. Da mesi se ne discute e Paulo garantisce che presto accadrà: “In questi giorni la Juventus e il mio procuratore si sono incontrati e hanno avuto modo di parlare. Siamo ben avviati, anche se adesso il mio agente dovrà tornare in Argentina per la nascita di suo figlio. Però tutti noi siamo positivi e siamo sicuri che il rinnovo arriverà. Lo so che se ne parla da novembre, ma non dipende solamente da me, dovete parlare anche con la Juventus”. In fondo l’intesa c’è già: contratto fino al 2021 e circa 7 milioni netti a stagione, all’incirca quanto Higuain.