La Juventus continua la sua caccia nel calciomercato.

In difesa resta caldo il nome di Savic (classe 1991, difensore centrale, all’occorrenza terzino destro) della Fiorentina. Attenzione a un possibile scambio con Isla. Il cileno è dato in uscita. Sono assolutamente valide anche le ipotesi Mustafi (classe 1992, difensore centrale all’occorrenza terzino destro) della Sampdoria, Zapata (classe 1986, difensore centrale) del Milan, Balanta (classe 1993 difensore centrale, terzino sinistro) del River Plate.

Nemmeno il tempo per ufficializzare l’acquisto di Pereyra e i bianconeri, all’inizio della prossima settimana, potrebbero chiudere anche il colpo Romulo (classe 1987) del Verona. E’ un giocatore molto duttile. Centrocampista di destra che può fare anche l’interno, il terzino destro ed è stato schierato persino attaccante esterno. All’occorrenza potrebbe giocare pure sulla sinistra. Molto eclettico. La Vecchia Signora ha già l’accordo con il giocatore (Tuttosport parla di un ingaggio da 1,2 milioni), ma pure l’intesa con i veneti non dovrebbe essere troppo lontana. Anzi, ci siamo quasi. Per la Gazzetta dello Sport si potrebbe chiudere con un prestito di un milione e riscatto fissato a 7 da pagare la prossima stagione. Tuttosport parla di prestito oneroso (1 milione) e diritto di riscatto fissato a 6 più bonus. In ogni caso non si esclude che nella trattativa possano entrare Sorensen o Fausto Rossi.

Questione attacco. Marotta ha affermato che numericamente servirebbe un altro uomo in questo reparto. Allegri ha fatto sapere di desiderare una prima punta. Ieri l’a.d. ha un po’ raffreddato la pista Eto’o (classe 1981, attaccante centrale, seconda punta o esterno d’attacco, svincolato). La sensazione è che tale ipotesi venga considerata come una sorta di last minute. In ogni caso i Campioni d’Italia hanno avuto dei contatti con il suo entourage. Rimane viva l’ipotesi Lukaku (classe 1993) del Chelsea. La Juve gradirebbe prenderlo in prestito, ma i Blues non sembrano convinti di tale idea. Tuttosport parla di un prezzo di 25 milioni. Un po’ elevato per le casse di Corso Galieleo Ferraris.Inoltre Martinez manager dell’Everton gela tutti affermando che il bomber vestirà sicuramente la maglia del suo club nella prossima stagione. Rispunta incredibilmente il nome di Osvaldo (classe 1986 prima o senconda punta). Il bomber ha già vestito, senza risultati esaltanti, la maglia bianconera nella seconda parte della scorsa stagione. Era arrivato in prestito dal Southampton che possiede il suo cartellino. Potrebbe ingaggiarsi un nuovo duello di calciomercato con l’Inter. Anche se non è una prima punta vera e propria Stevan Jovetic (classe 1989, attaccante esterno o seconda punta, Manchester City) rimane molto gradito. Pure i Citizien non sembrano allettati dall’ipotesi del prestito.

Realativamente alle uscite: Fernando Felicevich, agente di Vidal, dovrebbe giungere a breve in Italia. Una volta sbarcato potrebbe parlare con Marotta per discutere del futuro del suo assistito. Intanto il cileno e Tevez sono testimonial dei kit per la maglia casalinga e da trasferta. Questo potrebbe essere un indizio per la permanenza del centrocampista in bianconero. Attenzione a Ogbonna che potrebbe fare le valige. Per lui si parla di Siviglia.

Questione rinnovi. Il procuratore di Licthsteiner, Federico Pastorello frena gli entusiasimi sul rinnovo del contratto dello svizzero in scadenza nel 2015. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate a Sky Sport ‘Avevamo discusso nei mesi precedenti senza però trovare un accordo. Le parti sono abbastanza distanti. Ci siamo lasciati con un contratto che scade nel 2015: credo che rimanga in bianconero ma la questione andrà affrontata’

Mentre il calciomercato procede senza tregua, sono iniziate anche le amichevoli. La Juventus ha fatto il suo debutto stagionale  contro il Lucento, club di un quanrtiere di Torino che milita in Eccellenza e vicino ai granata (leggi qui i dettagli della gara). Era la prima di Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera. La Vecchia Signora è stata clamorosamente sconfitta 3-2. Il risultato ha suscitato un grande sclapore e quella che doveva essere una semplice amichevole estiva si è tramutata in qualcosa di più.

Dopo la sfida il tecnico toscano ha manifestato tranquillità: ‘oggi è stato un allenamento, ninete di più. Quasi tutta la prima squadra rientrerà domenica quando partirà la vera stagione della Juve‘. Ok d’accordo. Ora però non sono accettabili altre brutte figure. C’è già chi dice che Conte non avrebbe mai permesso un tale accadimento e chi scommette sull’esonero del toscano. I tifosi non l’hanno mai troppo amato. Deve stare attento, ma la sconfitta di ieri non è assolutamente cosa grave. Mercoledì c’è il Trofeo Lugaresi contro il Cesena (squadra di serie A). Max e i suoi avranno l’opportunità di rifarsi.

Calciomercato Juventus: Preso Rosseti, intanto Galliani ironico “C’è chi perde con i dilettanti”

Cassano difende Prandelli: “Attaccato ingiustamente. Rapporto con Buffon? Solo fango su di me”