Arturo Vidal potrebbe lasciare la Juventus. Su di lui ci sarebbero Barcellona e Real Madrid già pronte a dare l’assalto. Si scatenerebbe così un’asta incredibile in questo Clasico di calciomercato.

Il cileno potrebbe valere tra i 50 e 60 milioni molto più dei 30-35 che inizialmente la dirigenza di Corso Galileo Ferraris avrebbe pronosticato. Sul piatto poi i due club spagnoli possono garantire contropartite allettanti. Luis Enrique sarebbe disposto a lasciare partire Sanchez, mentre i Campioni d’Europa dispongono di Fabio Coentrao, Marcelo e Morata. Su quest’ultimo, però, bisogna registrare la volontà del club madridista di non privarsene. L’attaccante iberico, classe 1992, ha prospettive davvero importanti e i Galacticos non vorrebbero perderlo. Florentino Perez sarebbe disposto a cederlo solo in prestito con diritto di riscatto. Vedremo. Il discorso Vidal potrebbe essere rinviato a dopo il Mondiale.

Pare quindi che ci sia stato un cambiamento di rotta in casa Juventus. Se ci dovesse essere una grande cessione il sacrificato potrebbe essere il Guerriero e non Pogba come si pensava inizialmente. I vertici bianconeri considerano l’età. Il cileno ha 27 anni e non avrebbe più margini di crescita. Il Polpo, invece, a soli 21 anni è già un fenomeno assoluto, ma potrebbe diventare ancora più forte. Privarsi di un calciatore come il francese rischierebbe di diventare un rimpianto troppo grande.

Secondo Tuttosport la Vecchia Signora starebbe considerando anche Guarin come possibile erede di Arturo. Il colombiano ha appena prolungato il suo contratto con l’Inter fino al 2017. Per acquistarlo i neroazzurri chiederebbero circa 15 milioni più bonus. La cifra non è certamente bassa. Il giocatore non ha vissuto una stagione positiva, ma vanta la stima di Conte e, inserito in un contesto come quello dei Campioni d’Italia, potrebbe fare il salto di qualità. Le sue doti sono importanti e il tecnico salentino sarebbe in grado di fargliele esprimere al meglio. Il colombiano vorrebbe conoscere al più presto il suo destino, ma pare che dovrà pazientare. Su di lui bisogna registrare pure l’interesse di alcuni club inglesi. Il Tottenham in primis.

Intanto proseguono i contatti tra i dirigenti della Juve e quelli dell’Udinese per Pereyra, mentre Llorente manifesta la sua volontà di rimanere a Torino dove si continua a parlare delle possibili trattative legate a Drogba e i vari attaccanti esterni (Nani, Candreva, Griezzaman, Gotze, Ferreira-Carrasco, Iturbe e lo stesso Pereyra). Su Immobile (in comproprietà tra Juve e Toro), invece, si potrebbe scatenare una clamorosa asta tra Barca e Borussia Dortmund (leggi qui i dettagli). Anche la sua cessione garantirebbe un piccolo tesoretto.

Nel frattempo molti calciatori bianconeri sono impegnati con le loro nazionali per preparare l’avventura, ormai prossima, del Mondiale in Brasile. Sono ben 14 i giocatori juventini pre-convocati dalle rispettive nazionali. A parte Llorente, che corre più di un rischio, tutti gli altri dovrebbero fare parte delle spedizioni verdeoro.

LEGGI ANCHE:

Umberto Agnelli anniversario morte: 10 anni dalla scomparsa dell’ex Presidente della Juventus

Inzaghi allenatore del Milan: ma nessuno crede allo Scudetto