Il calciomercato entra nel vivo e anche la Juventus partecipa la valzer delle trattative. Ci sono parecchi nomi che ruotano attorno all’orbita bianconera e che sono obiettivi della squadra di Conte per l’attuale finestra di mercato o per quelle future.

Per il ruolo di difensore si parla di un possibile arrivo di Ranocchia. Sarebbe un trasferimento abbastanza clamoroso visto che il centrale veste la maglia degli storici rivali interisti. Secondo il quotidiano Tuttosport è calda, pure, la pista che porterebbe a Vidic. Pare che il croato non abbia intenzione di rinnovare il contratto con il Manchester United che scade il prossimo giugno. A quel punto potrebbe giungere a Torino a parametro zero. La Juve monitora anche la situazione di Marc-Oliver Kempf centrale difensivo del Eintracht Franncoforte nato nel 1995. Sembra che i contatti tra le due società siano già avviati. Per quanto riguarda il capitolo terzini si fa il nome di Raffaele Celia. Il terzino sinistro, classe 1999, veste la maglia del Catanzaro. Non ancora quindicenne, è davvero molto giovane, ma a quanto pare il suo futuro potrebbe essere roseo. Su di lui ha puntato i suoi radar anche la Roma. Grande interesse riscuote pure il nome di Davide Zappacosta. Il terzino destro, classe 1992, è in comproprietà tra l’Atalanta e l’Avellino e, attualmente, veste la maglia degli irpini. Ha già affrontato la Juventus negli ottavi di finale di Coppa Italia e, nonostante la sua squadra abbia perso 3-0, la prestazione fornita dal laterale non è stata di certo negativa. Interpreta positivamente anche il ruolo di esterno sinistro nel centrocampo 5. I bianconeri valutano anche la situazione legata a Andreas Beck, terzino destro del Hoffenhaim, nato nel 1987. Il suo contratto scadrà il prossimo mese di giugno. In uscita vi sono i soliti nomi di De Ceglie e Motta, ma si vocifera di un interesse del Galatasaray per Ogbonna.

A centrocampo è viva l’ipotesi Daniele Baselli. Il centrocampista centrale dell’Atalanta è nato nel 1992. Già convocato più volte da Di Biagio in nazionale under 21 è in grado di agire anche sulla corsia di destra. Non si esclude neppure un possibile interesse per Verratti nel ruolo di vice Andrea Pirlo.

In attacco Conte è sempre a caccia dell’esterno offensivo con le caratteristiche che gli permetterebbero di schierare la sua Juventus con il 4-3-3. La lista dei possibili candidati è praticamente infinita. Nani, portoghese ambidestro classe 1986 del Manchester United, e Di Maria, argentino nato nel 1988 del Real Madrid, rappresentano nomi affermati ed esosi. L’ex stella del Benfica predilige il piede sinistro e ama partire da destra per poi potere giungere meglio al tiro, ma può essere schierato anche sulla sinistra. Jeremy Menez è un altro attaccante esterno spesso accostato ai campioni d’Italia. Il francese, classe 1987, veste la maglia del Psg, è destro e predilige partire da destra. È molto rapido e dotato di un buon estro. È vivo da tempo l’interesse juventino per il colombiano Cuadrado. L’esterno destro in comproprietà tra Fiorentina e Udinese è nato nel 1988. Conte potrebbe utilizzarlo anche sulla corsia di destra nel 3-5-2. Secondo la Gazzetta dello Sport, la dirigenza di Corso Galileo Ferraris potrebbe cercare di acquistare la metà friulana del cartellino del giocatore. Intriga parecchio l’idea di un possibile scambio tra Lamela e Vucinic con l’argentino che si vestirebbe di bianconero e il montenegrino che se ne andrebbe al Tottenham. L’attaccante, classe 1992, a Londra non ha avuto un esaltante inizio di stagione e la Juve potrebbe riportarlo in Italia dopo la sua esperienza alla Roma. Rimane aperta anche la pista che porta a Biabiany. Il giocatore del Parma è nato nel 1988. Come Cuadrado può essere schierato anche sull’out di destra in un centrocampo a 5. I campioni d’Italia sono sulle trecce anche di due prime punte. Una è il croato Mandzukic, che dopo l’arrivo di Lewandoski al Bayern Monaco vede ridotte le sue chance di essere titolare. Il club baverese è comunque una bottega davvero cara. L’altra è il giovane Morata. L’attaccante spagnolo, classe 1992, milita nel Real Madrid dove ha già realizzato 2 reti in 10 presenze nell’attuale Liga. La scorsa estate, con i suoi 4 gol, è stato protagonista nella nazionale spagnola under 21 che ha conquistato il titolo di campione d’Europa. A quanto apre rimane da sconfiggere la concorrenza dell’Inter.