La Juventus ha definito l’ingaggio del centrocampista bosniaco della Roma, Miralem Pjanic, che diventa così il primo colpo di calciomercato estivo. Per arrivare al forte centrocampista giallorosso la Vecchia Signora ha dovuto solamente pagare la clausola di rescissione prevista nel contratto dello stesso Pjanic con la Roma.

A differenza di Radja Nainggolan, infatti, Pjanic è libero di accasarsi in qualsiasi squadra basta che quest’ultima paghi la sua clausola di rescissione, che ammonta a 38 milioni di euro. Ma, a conti fatti, il giocatore è stato acquistato dalla Juventus a fronte di una spesa effettiva di soli 31 milioni.

Nell’accordo in essere tra Pjanic e la Roma, infatti, è prevista una clausola che permette al giocatore di guadagnare personalmente il 15% della futura sua vendita. Dunque, a conti fatti, circa sette milioni di euro. Questa cifra la Juventus la andrà a spalmare sui prossimi contratti in essere con Pjanic, motivo per il quale il costo effettivo d’acquisto si abbassa a 31 milioni.

Rimane da capire cosa ne sarà ora del centrocampo bianconero: quello di Pjanic è un esborso notevole e, di conseguenza, è assai probabile pensare che ci possa essere una cessione eccellente a breve. Su tutte, quella di Paul Pogba, per il quale pare ci sia il forte interesse del Real Madrid, pronto a sborsare addirittura 120 milioni di euro per il suo ingaggio.