Domani la Juventus partirà per la tourneè in Asia e Oceania e i bianconeri sono molto indaffarati nel calciomercato.

Pogba. Secondo Tuttosport il Polpo sarebbe stato molto provato dall’addio di Conte, ma dopo aver conosciuto Allegri i due avrebbero stretto un patto. Il tecnico toscano vuole valorizzare il suo gioiello e avrebbe provato degli appositi schemi per favorirlo in zona gol.

Possibili uscite.

Isla e Giovinco. Il cileno pare davvero a un passo dal Qpr (leggi qui). Marotta annucnia che il giocatore partirà con la fromula del prestito. Gli inglesi hanno sondato il terreno anche per la Formica Atomica il cui contratto con la Vecchia Signora scadrà nel 2015.

Vidal. Ieri il centrocampista è stato acclamato dai tifosi sia a Vinovo che davanti alla sede del ritiro. I supporter dei Campioni d’Italia gli chiedono a gran voce di restare e, fino ad ora, la società l’ha sempre confermato. In ogni caso il Manchester United continua il suo pressing sul centrocampista. Secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport per i bianconeri potrebbe esserci un’offerta che si aggira introno ai 60 milioni. Per il giocatore, invece, ci sarebbe una proposta molto allettante: circa 8,5 milioni all’anno e la maglia numero 7 vestita da stelle dello United come Best e Beckam. Marotta conferma che il giocatore partirà con la Vecchia Signora per la tourneè in Asia e Oceania.

Relativamente alle entrate.

Fatta per Romulo (classe 1987, centrocampista di destra o interno, terzino destro, attaccante esterno di destra). Il giocatore arriverà in prestito oneroso (1 milioni di euro) e diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro. Oggi per lui viiste mediche e ufficialità.

La Juve è ora a caccia di un difensore e di un attaccante. Secondo Tuttosport per la retroguardia bianconera starebbero scendendo le quotazioni di Savic (classe 1991, difensore centrale o terzino destro) della Fiorentina. Il calciatore piace ad Allegri. Utile sia nella difesa a 3 che in quella a 4. Con il probabile trasferimento di Isla al Qpr la situazione si complica parecchio in quanto il cileno poteve essere una pedina di scambio importante con la Viola. Con l’ex Udinese in Inghilterra servirebbe tanto cache. L’altro grande sogno rimane Nastasic (classe 1993, difensore centrale o terzino sinistro) del Manchester City. Anche per lui è richiesto un’elevata somma di denaro. Sono al vaglio le varie ipotesi Vlaar (classe 1985 difensore centrale) dell’Aston Villa, Balanta (classe 1993, difensore centrale o terzino sinistro) del River Plate, Mustafi (classe 1992, difensore centrale o terzino destro) della Sampdoria.

In attacco. Molto dipenderà dal destino di Vidal. Senza la cessione del giocatore la Juventus deve fare di necessità virtù. Un sogno rimane Jovetic (classe 1989, seconda punta, punta centrale, attaccante esterno) del Manchester City. Secondo Tuttosport i bianconeri avrebbero proposto: 2 milioni per il prestito oneroso e 15 nella prossima stagione. Gli inglesi, che hanno pagato il montenegrino 30 milioni, non hanno intenzione di accettare. Con i Citizien il giocatore ha trovato poco spazio e arriva da un’annata piuttosto deludente. Sono previsti contatti futuri. Un nome molto gradito dalle parti di Torino è anche quello di Lavezzi (classe 1985, attaccante esterno, seconda punta) del Psg. Anche per l’argentino servirebbe molto cache. Dopo la questione del ratto di Coman e il probabile bis con Rabiot i rapporti tra bianconeri e parigini non sono proprio idialliaci. Secondo il qutidiano torinese sarebbero in risalita le quotazioni del Chicarito Hernandez (classe 1988, attaccante centrale). Non si dimentica nemmeno lo svincolato Eto’o (classe 1981, attaccante centrale, seconda punta o attaccante esterno di destra), ma Marotta dichiara che il bomber non è nel mirino dei bianconeri. L’ipotesi giovane condurrebbe a Gabbiadini (classe 1992, attaccante centrale o esterno) in comproprietà tra i Campioni d’Italia e la Sampdoria.

Intanto, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, i ‘senatori’ bianconeri appoggerebbero Massimiliano Allegri. I vari Buffon, Pirlo, Chiellini sarebbero stati i primi a parlare con il nuovo tecnico. A lui avrebbero chiesto soprattutto di ‘allentare un po la presa’. A Vinovo si vorrebbe respirare un clima meno ‘tirato’ rispetto alle stagioni con Antonio Conte. A quanto pare il livornese avrebbe avallato l’idea.

LEGGI ANCHE:

Calciomercato Juventus: Pogba saluta il fratello “Invadiamo l’Italia”, i tifosi a Vidal “Resta”