Il Real Madrid vuole Paul Pogba e la Juventus è pronto alla cessione, che le frutterà tanti soldi oltre alla conferma di Alvaro Morata. Il problema, però, è sulla parte economica di quest’operazione: la formazione spagnola valuta l’attaccante circa 50-60 milioni di euro, cosa che le permetterebbe di abbassare di molto il prezzo d’acquisto per il centrocampista francese. La Juventus, ovviamente, per potersi privare di Pogba ha bisogno di un introito economico rilevante, altrimenti il giocatore non si muove da Torino.

Su Pogba, dunque, è guerra tra Barcellona e Real Madrid, una cosa che fa molto piacere alla Juventus in quanto, chiaramente, potrebbe innescarsi un innalzamento del prezzo di vendita del francese. I bianconeri, si sa, non vogliono lasciarlo partire per meno di 80-90 milioni di euro.

Entro il 10 luglio il Real Madrid deciderà se attuare o meno il diritto di riacquisto su Morata, cosa che però dovrà comunicare già al 30 giugno: dunque la situazione è abbastanza delineata. A fine mese il Real deciderà se pagare i 30 milioni di euro alla Juventus per riavere indietro il giocatore o tentare l’assalto a Pogba.

Il problema è che alla Casa Blanca valutano Morata 50-60 milioni, cifra che fa tremare i polsi ai bianconeri ma non ai club di Premier, in testa il Chelsea di Conte. E Marotta intanto strizza l’occhio all’attaccante classe 1997 Mayoral, campione d’Europa 2015 con la Spagna under 19 e prodotto della cantera del Madrid.

Si discuterà di molto, anche di Kovacic per il quale il Real Madrid chiede 25 milioni di euro: la Juventus ne offre 20, a metà strada si potrebbe trovare l’intesa.