Siamo ancora molto lontani dalla prossima sessione, ma si sa che i vari club tengono sempre le antenne puntate sulle frequenze del calciomercato. Non ci si può lasciare scappare alcuna opportunità.

Così fa anche la Juventus. In questo momento in cui Tevez e Llorente stanno mostrando tutto il loro valore e sono decisivi a suon di gol e di prestazioni da veri e propri top player, ecco che in attacco spunta un’opportunità.

Secondo il quotidiano Tuttosport, Moyes starebbe pensando a una vera e propria rivoluzione estiva per risollevare le sorti del Manchester United. Tale stravolgimento potrebbe mettere alla porta nomi grossi tra i quali anche quello di van Persie. L’attaccante olandese era già stato vicino ai bianconeri non più di tre estati fa, ma la forza economica dei Red Devils aveva avuto la meglio e il bomber si vestì di rosso. Ora, sempre secondo il quotidiano torinese, risulta alquanto complesso che i Campioni d’Italia possano intavolare tale tipo di trattativa. L’olandese guadagna 7,8 milioni di euro a stagione: una cifra esorbitante che nessuno in Italia può permettersi di pagare, sul calciatore vi sono poi club come Monaco e Chelsea che dispongono di ampie possibilità economiche.

Oltre a ciò la Juventus sicuramente rifletterà sull’età di van Persie. L’attaccante ha 30 anni e investire tanto denaro su un giocatore ormai abbastanza avanti con gli anni non è troppo vantaggioso. Il calciatore è formidabile, ma bisogna considerare poi che i bianconeri dispongono già di due bomber come Llorente e Tevez.  E’ vero che, con ogni probabilità, con tre competizioni da giocare c’è spazio per tutti e necessità di avere ricambi all’altezza, ma se giungesse a Torino anche l’olandese, qualcuno dovrebbe accomodarsi più spesso in panchina oppure partire. Proprio ora che si sta esaltando la coppia bomber della Juve, che si parla della loro grande affinità, separarli potrebbe non essere la scelta migliore.

Meglio concentrarsi su un attaccante esterno che possa permettere a Conte di schierare il 4-3-3, modulo che pare più efficace in Champions League rispetto al 3-5-2. Allora spunta il nome di Nani, altro calciatore del Manchester United al quale i bianconeri paiono interessati.

A proposito di Conte: il contratto del tecnico pugliese scadrà nel 2015 e la Juventus non vorrà certamente perdere il suo demiurgo, il suo condottiero. Per ora tutto tace, l’allenatore vanta estimatori un po’ dappertutto e dopo avere dominato in Italia, magari cercherà qualche garanzia per ampliare i suoi orizzonti anche all’Europa. Di sicuro questo mette un briciolo d’ansia nei tifosi. Per rassicurarli bisogna dire che il Capitano sta già lavorando alla Vecchia Signora del futuro e la dirigenza è pronta a prolungargli il contratto. Lui vorrebbe alzare la Champions League con la JuveIl condottiero non abbandonerà la sua truppa.

L’altro nome caldo in scadenza di contratto è quello di Pogba (2016). Tutti lo vogliono, tutti lo cercano, ma la Juve faticherà a privarsi di un giocatore così giovane e con doti tanto importanti. Se i Campioni d’Italia vogliono costruire le basi per un futuro glorioso anche in Europa non possono lasciare partire certi fenomeni. Intanto il c.t. transalpino Deschamps lancia un segnale d’allarme per la condizione fisica del calciatore, ormai influenzata dalle continue presenze. Bisogna cercare di preservarlo, ma vederlo in panchina pare uno spreco.