La clamorosa idea lanciata dall’agente Mino Raiola di portare Mario Balotelli praticamente gratis alla Juventus per ora non entusiasma e non convince fino in fondo.

Secondo Tuttosport Conte nutre molti dubbi sulla bontà dell’operazione. Inoltre gli atteggiamenti e lo stile di vita dell’attaccante non si adattano troppo agli ideali bianconeri. Spesso provoca qualche tensione nello spogliatoio e durante l’ultimo triste Mondiale azzurro pare avere rotto con Buffon e altri calciatori della Vecchia Signora. L’ingaggio del giocatore, poi, è di 4 milioni. Molto elevato per gli standard dei Campioni d’Italia. A tutto si aggiunge che anche i tifosi paiono orientati verso il no e il clima per lui potrebbe rivelarsi un po’ ostile.

Tutto vero, ma Conte potrebbe essere l’uomo giusto per ‘mettere in riga’ SuperMario e per trasformare in ‘atto’ quelle doti da campione che ha in ‘potenza’. A Torino il bomber potrebbe trovare l’ambiente ideale per la definitiva maturazione e riappacificarsi con i compagni di nazionale bianconeri. Il tutto andrebbe a giovamento anche degli azzurri e del nuovo c.t.

In ogni caso la Vecchia Signora sembra preferire Morata (prima punta che può coprire anche il ruolo di attaccante esterno). La dirigenza di Corso Galileo Ferraris pare molto convinta dal giovane attaccante del Real Madrid, classe 1993, e orienta su di lui i suoi sforzi. La trattativa esiste, ma la distanza tra i due club è ancora ampia. Marotta non demorde. Sa di avere un’arma importante. La volontà del calciatore di trasferirsi sotto la Mole. Non è poco. I bianconeri tengono monitorate pure le situazioni Drogba e Chicarito Hernandez, ma attenzione anche al nome di Destro (Roma).

Relativamente alla questione attaccanti esterni: ai bianconeri piace Alexis Sanchez, ma arrivare al giocatore non sarà certo un’impresa facile. Nonostante l’eliminazione subita dal Brasile il calciatore del Barcellona ha disputato un Mondiale straordinario con il Cile e ciò non ha certamente contribuito a diminuire il suo prezzo fissato intorno ai 25 milioni. Su di lui, poi, potrebbe scatenarsi un’asta al rialzo. Rimangono vive anche la piste Iturbe (potrebbe essere pronto un assalto) e Ibarbo.

Per quanto riguarda la questione uscite. Negli ultimi giorni sono tornate prepotenti le voci su Pogba e Vidal. In Inghilterra si parla di una possibile offerta da parte del Chelsea di 75 milioni di euro. Tantissimi. Sul Polpo non ci sono solo i Blues, ma molti tra i più grandi club d’Europa. Barcellona, Real Madrid, Psg hanno messo gli occhi sul francese. Secondo Tuttosport, però, la Juve non pare intenzionata a cederlo. La dirigenza di Corso Galileo Ferrarsi avrebbe promesso al suo tecnico Conte di trattenere il giocatore, considerato utilissimo per la prossima campagna europea. Vedremo. Certo la cessione del ragazzo porterebbe un importante tesoretto nelle casse del club piemontese, ma privarsi di una stella del suo calibro è davvero difficile. Stesso ragionamento si potrebbe fare per il compagno di reparto Vidal. Secondo Tuttosport, il Bayern Monaco avrebbe pronta un’offerta di 40 milioni per il cileno. I Campioni d’Italia, però, la ritengono bassa. Ne vorrebbero almeno 60. Secondo la Gazzetta dello Sport sul centrocampista ci sarebbero anche Manchester City, Manchester United e Arsenal.

Intanto osservando i Mondiali 2014 la Juve si cospargerà il capo di cenere. Il 22enne James Rodriguez sta disputando un eccellente torneo con la sua Colombia ed è capocannoniere con 5 centri. Tuttosport sottolinea come nel 2010 i bianconeri avrebbero potuto prelevare il giovane dal Banfield con una cifra vicina ai 5 milioni di euro, ma allora l’esborso fu considerato eccessivo.